ANWB non riesce a far fronte a un gran numero di guasti in Europa: “Così frustrante”

Mieke van Gansewinkel è in viaggio per Lisbona con le sue due figlie. Cento chilometri prima della prima tappa, un campeggio nel sud della Francia, sul cruscotto si accendevano luci di ogni genere. “L’auto è stata ritirata la mattina successiva. Dovrebbe essere riparata entro 48 ore”.

La mancanza di informazioni

Poi è iniziata la lunga attesa. Se l’auto non è pronta in tempo, dovrà procurarsi un’auto sostitutiva. “Almeno questa è l’immagine ideale che è stata abbozzata”, ha detto a RTL Nieuws. “Ma è andata diversamente”.

Ha portato le sue figlie e tutti i loro averi in un hotel vicino. Ma il giorno successivo la riparazione non era ancora terminata. Non c’era nemmeno il trasporto sostitutivo. “Quello che mi infastidisce di più è la mancanza di informazioni. Cerchi di metterti in contatto per tre o quattro giorni. Vuoi chiarezza. A volte senti: ti richiameremo. Ma poi non creano molti problemi, molta tensione.

Mieke e le sue figlie non sono le uniche ad essersi trovate in una situazione del genere quest’estate. Il direttore del centro di emergenza ANWB Victor Geskes riconosce i problemi in una conversazione con RTL Nieuws. “È affollato quest’estate. È il trenta per cento più affollato dell’estate prima del corona”.

Secondo Geskes, i problemi hanno molteplici cause. “Possiamo andare di nuovo in vacanza e lo stiamo facendo a frotte. Anche a causa dei problemi negli aeroporti, molte persone scelgono il proprio mezzo di trasporto”. Il caldo nell’Europa meridionale gioca un ruolo importante in questo, dice. “Il motore ha più difficoltà a scaldarsi. Lo si vede ancora: molte segnalazioni riguardano problemi al motore”.

READ  Suggerimento per i noleggiatori: tieni in vacanza i tuoi pedaggi e le ricevute del carburante

Personale e pezzi di ricambio

Molto spesso è possibile aiutare le persone lungo il percorso, ma se ciò non funziona, i problemi si accumulano rapidamente. Geskes riassume: in molte officine del sud Europa c’è carenza di personale, c’è una grave carenza di pezzi di ricambio e le auto a noleggio (che l’ANWB vuole offrire come auto sostitutive) scarseggiano.

“Ci sono esempi di officine in cui aspettano già venti auto, mentre c’è un solo meccanico. Poi l’auto di un membro dell’ANWB è la 21a. Cerchiamo di assicurarci che ‘vengano aiutati prima, ma puoi immaginare che la riparazione verrà impiegare più tempo del previsto.

Produce, dice, molte “telefonate di rabbia e frustrazione”. “Lo capiamo perfettamente. Perché i problemi con le auto, soprattutto all’estero, sono solo molto, molto fastidiosi”.

Autorisolto

Mieke van Gansewinkel era una di queste persone. “Capisco che sono occupati”, ha detto, “ma perché non comunicano? È così frustrante. Presumono che tu stia seduto ad aspettare. Sono loro il problema della tua situazione… vedi.”

Alla fine ha risolto il problema da sola. Partecipa al campionato mondiale di tennis per “giovani anziani” a Lisbona. Questo torneo di tennis non lo aspetta. “Ho noleggiato un taxi bus e sono andato a Barcellona. Erano già 800 euro. Lì ho noleggiato un altro autobus per le prossime settimane. Siamo andati a Madrid con quello, e da lì a Lisbona”.

Una somma considerevole, ammette. “Ma per me è importante. Giocavo a tennis ad alti livelli. Ma ora mi è stata diagnosticata l’artrosi. Lisbona è il mio ultimo torneo prima di dovermi fermare”.

Assistenza stradale aggiuntiva

Secondo Victor Geskes, l’ANWB si è preparata al meglio per un’estate intensa: “Da ottobre siamo impegnati a reclutare personale e ad acquistare auto sostitutive. Abbiamo anche ulteriore assistenza stradale nelle zone dove arrivano molti olandesi, come l’Ardèche, la Dordogna e i laghi italiani”.

READ  Cambia di nuovo il tuo conto corrente: ora investi

Si aspetta però problemi per la prossima estate: “La carenza di personale in particolare resterà una realtà per qualche tempo, soprattutto all’estero”.

Infine Geskes aggiunge: “Preparati, assicurati che la tua auto sia in ordine prima di metterti in strada. E oh sì: non dimenticare di portare la tua chiave di riserva. Abbiamo anche ricevuto una telefonata da qualcuno che ha dato la chiave ha intasato il microonde, ma ha smesso di funzionare dopo che qualcun altro ha usato quel microonde per riscaldare il latte.’

E Mieke van Gansewinkel, che spera di poter recuperare la sua auto in panne mentre torna a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.