Assolutamente da vedere nei cieli di dicembre, questo non accadeva da 800 anni. Vediamo cos’è “3B Meteo

momento della lettura
1 minuto, 19 secondi

Inoltre meteore che passano Geminidi chi avrà il suo Climax nella notte tra domenica 13 e lunedì 14, il cielo di dicembre ci riserverà anche un’altra sorpresa. Qualcosa di unico che non arrivavano da 800 anni e non si ripeterà prima del 2080 ma non sarà così bello, la grande congiunzione tra i due pianeti giganti del sistema solare, Giove e Saturno.

Dal 17 dicembre accompagnato da una falce di luna i due pianeti tenderanno ad avvicinarsi sempre più nel cielo della sera fino a raggiungere 21 dicembre (anche il giorno del solstizio d’inverno) il distanza apparente minima che sarà circa un decimo di grado, un quinto del diametro della luna pienaanche ad occhio nudo potrebbero essere indistinguibili l’uno dall’altro. In effetti, un evento molto simile si era già verificato il 16 luglio 1623, 400 anni fa, ma la presenza del Sole nel cielo ne impediva la visibilità, così chiaramente visibile che da allora non si è più verificato. 4 marzo 1226, 800 anni fa! La congiunzione sarà osservabile vicino all’orizzonte quindi potrebbe essere complicato nei centri urbani dall’alto dei palazzi. Per goderne appieno dovrai cercare un luogo sopraelevato, magari il terrazzo di un palazzo o ancora meglio in collina e guarda sempre da ovest a sud-ovest dopo il tramonto tra le 17:00 e le 19:00 il tempo lo permette….

Distinguerle in cielo dalle altre stelle sarà molto semplice, sia perché saranno tra le più luminose sia perché la luminosità dei pianeti è fissa, non scintillante come le stelle.


Segui @ 3BMeteo su Twitter

READ  La NASA e l'equipaggio SpaceX-1, 4 astronauti voleranno sulla ISS stasera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *