AstraZeneca in Lombardia ok per i solleciti, Pfizer o Moderna per la prima dose – Corriere.it

Interrompi le prime dosi con il vaccino AstraZeneca, che verrà utilizzato solo per i promemoria. Le prime iniezioni saranno fatte con gli altri vaccini disponibili, quindi Pfizer e Moderna saranno utilizzati anche per i cittadini dai 60 ai 79 anni senza particolari patologie. È il cambio di rotta deciso dalla direzione generale del benessere Regione Lombardia. Si può leggere in una nota indirizzata a tutti i direttori generali di Ospedali e Ats, come previsto dall’art eco di Bergamo. L’indicazione verrà applicata da domani, Lunedì 26 aprile.

La ragione? Disponibilità delle dosi e tempistica delle future consegne. Sembra più facile per i vaccini Pfizer avere un programma preciso di arrivi che per AstraZeneca. Anche questi devono essere conservati per poterlo fare garantire le seconde dosi su agenti di scuole, università, forze dell’ordine e sanità nella fase 1a. Da qui la decisione di puntare su Pfizer. L’attività dei centri vaccinali sarà rinviata secondo la nuova linea. In effetti, gli ordini del giorno cambiano: se vaccinato con Pfizer C’è un ricordo dopo tre settimane, attraverso AstraZeneca è fissato a 10/12 settimane distanza. Sarà quindi necessario lasciare più spazio alle seconde dosi nei programmi di vaccinazione a breve termine e, quindi, sottrarne alcune dalla prima.


25 aprile 2021 | 13:56

© RIPRODUZIONE RISERVATA

READ  Vaccini: Ema ok sul sito olandese di AstraZeneca - Europa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *