“Aumento tra la prima dose e il richiamo” – Libero Quotidiano

Matteo bassetti spiega i dati inquietanti dal Regno Unito: “I nuovi casi nel Regno Unito, infettato con la variante Delta (indiana) sono circa 13.000, di cui 125 ricoverati e la stragrande maggioranza, il 90%, non era stata vaccinata o aveva ricevuto una sola dose. Solo tre persone vaccinate con due dosi sono state contagiate e sono finite in ospedale. Ciò significa che la doppia dose del vaccino Covid sta funzionando, probabilmente questo aumento dei contagi si è verificato tra la prima dose e il richiamo”.

Il professore non è preoccupato e spiega perché: “Gli inglesi hanno poi preso un intervallo più lungo a causa della strategia di vaccinare tutti immediatamente con una singola dose. I dati mostrano che la variante Delta (ex indiana) è in gran parte bloccata durante l’intero ciclo di vaccinazione. In Italia esiste la variante Delta ma non è così diffusa come nel Regno Unito, è necessario ma attenzione che non si diffonda”, valuta Bassetti.

“Crediamo che nel Regno Unito il 76% degli adulti abbia ricevuto una dose di vaccino ma solo il 52% ne abbia ricevute due, questo mi rende ottimista sulla situazione in Italia. Gli italiani e a settembre saremo pronti. Forse ci sarà ancora contagi, ma molto meno ricoveri con pazienti gravi”, consiglia il professore che chiede così al governo di accelerare la campagna di vaccinazione per assicurarsi che tra la prima e la seconda dose non ci siano altre infezioni e vittime.

READ  Secondo Elon Musk, non c'è vita nel nostro sistema solare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *