Biden chiama Netanyahu e il Pentagono promette: Avranno tutto per difendersi – Hamelin Prog

Biden chiama Netanyahu e il Pentagono promette: Avranno tutto per difendersi – Hamelin Prog

“Hamas e il suo attacco contro Israele ricevono una chiara condanna dagli Stati Uniti e dagli alleati occidentali. Il presidente Joe Biden offre tutto il sostegno necessario al governo e al popolo israeliano e condanna il terrorismo. Il Pentagono lavorerà per garantire che Israele abbia ciò di cui ha bisogno per difendersi dall’attacco di Hamas. Gli Stati Uniti condannano inequivocabilmente l’attacco dei terroristi di Hamas e si schierano al fianco di Israele.

Biden ha avuto un colloquio telefonico con il primo ministro Netanyahu, reiterando il pieno sostegno degli Stati Uniti. Le tensioni tra Biden e Netanyahu riguardo alla questione dei “due Stati” potrebbero influenzare il rapporto tra i due Paesi. Washington osserva con preoccupazione la situazione in Israele, anche in vista della campagna elettorale del 2024.

Il Pentagono aveva promosso un rafforzamento della cooperazione militare con Israele, ma anche la de-escalation in Cisgiordania. L’amministrazione Biden si impegna a separare gli aiuti militari da Israele dagli accordi politici internazionali. L’amministrazione Usa dovrà prendere una posizione netta verso Israele, soprattutto in vista del 2024.”

Lattacco di Hamas contro Israele ha ricevuto una condanna chiara da parte degli Stati Uniti e dei loro alleati occidentali. Il presidente Joe Biden ha offerto il pieno sostegno al governo e al popolo israeliano, condannando fermamente il terrorismo. Inoltre, il Pentagono si impegnerà per assicurarsi che Israele abbia tutte le risorse necessarie per difendersi dall’attacco di Hamas.

Gli Stati Uniti hanno espresso una condanna inequivocabile all’attacco dei terroristi di Hamas e si sono schierati a fianco di Israele. Biden ha conversato telefonicamente con il primo ministro Netanyahu, ribadendo il sostegno totale degli Stati Uniti. Tuttavia, le tensioni tra Biden e Netanyahu riguardo alla questione dei “due Stati” potrebbero influenzare il rapporto tra i due paesi.

READ  Orgoglio o compromesso. Perché il voto di Taiwan può cambiare gli equilibri (e mettere in crisi gli Usa)

La situazione in Israele sta suscitando preoccupazione a Washington, soprattutto in vista della campagna elettorale del 2024. È importante sottolineare che il Pentagono aveva già promosso un potenziamento della cooperazione militare con Israele, ma anche una de-escalation in Cisgiordania. L’amministrazione Biden si impegna inoltre a separare gli aiuti militari a Israele dagli accordi politici internazionali. È evidente che l’amministrazione Usa dovrà assumere una posizione netta verso Israele, soprattutto in vista del 2024.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *