Biden e Trump più duri con Netanyahu. Gli Stati Uniti chiedono a Israele «azioni immediate» per proteggere i civili – Hamelin Prog

Biden e Trump più duri con Netanyahu. Gli Stati Uniti chiedono a Israele «azioni immediate» per proteggere i civili – Hamelin Prog

Il piano di invasione di Rafah divide opinioni tra americani e israeliani

Il piano per l’invasione di Rafah, che prevede lo spostamento di 1,4 milioni di civili a nord, sta generando controversie e discussioni tra fonti americane e israeliani. Fonti americane ritengono che il piano non sia realistico e pongono in dubbio la sua fattibilità.

Inoltre, il presidente Trump ha criticato Tel Aviv per la gestione della guerra delle pubbliche relazioni e ha sostenuto che Israele debba finire ciò che ha iniziato. Tuttavia, il presidente eletto Biden ha chiesto azioni immediate per proteggere i civili innocenti e la sicurezza degli operatori umanitari.

Il senatore Chris Coons ha minacciato di porre condizioni agli aiuti a Israele se il primo ministro Netanyahu dovesse effettivamente invadere Rafah. Durante un incontro virtuale, israeliani e americani hanno discusso animatamente sul piano di invasione, evidenziando le divisioni esistenti tra le due parti.

Inoltre, Trump si è rifiutato di confermare se resta ancora “al 100% con Israele”, creando ambiguità sull’argomento e generando preoccupazione tra gli alleati di Israele. Per rimanere aggiornati sugli sviluppi di questa situazione complessa, il Corriere della Sera offre anche aggiornamenti tramite Whatsapp.

READ  Ucraina, Polonia: Basta insulti, Zelensky afferma - Hamelin Prog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *