BMW stuzzica VW sulle ricariche Ionity

La foto rilasciata da Bilgeri mostra la sua BMW iX in carica presso una stazione Ionity.

BMW stuzzica Volkswagen sulla ricarica di Ionity, il network europeo di cui i due costruttori tedeschi fanno parte. Cosa c’è dietro l’e rispondere?

Bmw prende in giro
Alexander Bilgeri, vicepresidente della BMW (foto profilo Linkedin).

BMW prende in giro dopo l’attacco numero uno di Herbert Diess

Era stato il numero uno del gruppo Volkswagen, Herbert Diess, per aprire le ostilità. Con un articolo pubblicato ai primi di agosto durante un viaggio in Italia (chi), aveva severamente criticato il funzionamento del Stazione Ionity del Brennero: “Poche stazioni di ricarica! Solo quattro E nonostante le critiche dello scorso anno: niente servizi igienici, niente caffè… Lungi dall’essere un’esperienza di ricarica premium, Ionity! “. Un attacco sorprendente, visto che il Gruppo VW è tra i maggiori azionisti di Ionity, anche se si vocifera di un possibile disimpegno del Colosso di Wolfsburg. Alla BMW non l’hanno presa bene, anche perché è dal gruppo di Monaco che arriva il #1 di Ionity, Michael hajesch. E hanno dato una risposta avara a un vicepresidente, il responsabile delle comunicazioni per l’Europa e la Cina, Alexandre Bilgeri. Chi a sua volta ha segnalato Linkedin da un viaggio in Italia, al Lago di Como. contronon proprio l’altro Esperienza di quello raccontato da Diess.

Bmw stuzzica
Herberto Diess, numero 1 del gruppo Volkswagen.

Al centro del conflitto due viaggi in Italia, con risultati contraddittori

Primo viaggio a lunga distanza con il Bmw iX xdrive 40 da Monaco a Como con mia moglie e mio figlio più piccolo», ha scritto il manager della BMW su Linkedin. “Sì, è un modo diverso di viaggiare rispetto a un’auto con motore a combustione. Sì, devi pianificare la tua visita in modo diverso a causa della fatturazione. Ma siamo arrivati ​​più rilassati, abbiamo visitato posti che non avremmo mai visto e la guida è assolutamente fantastica e divertente. La ricarica non è mai stata un problema, Herbert Diess – vai a caricare dove non stanno andando tutti. E grazie alla pianificazione intelligente del percorso, l’iX ti mostra dove le stazioni di ricarica sono pronte per l’uso. Grazie Ionity, grazie Hajesch”. Uno contro uno e palla in mezzo? No, perché Diess ha confidato a un suo collaboratore, Florian Siegel, una sfacciata contro-risposta: “Quindi dici che le BMW si fanno carico dell’infrastruttura di ricarica, ricaricano la tua auto dove tutti gli altri non stanno andando? La mia idea di premium è diversa, soprattutto se vogliamo fare della mobilità elettrica un successo“.

READ  Posticipo delle fatture fiscali al 31 dicembre, risponde a tutti i dubbi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *