Bob Dylan accusato di abuso sessuale su minore nel 1965- Corriere.it

Secondo la causa, intentata venerdì, il premio Nobel ha drogato e bevuto una ragazzina di 12 anni e l’ha maltrattata per sei settimane.

Per seguire. Più di mezzo secolo dopo il fatto, Bob Dylan, leggendario cantautore e premio Nobel per la letteratura Bob Dylan è stato citato in giudizio in una causa in cui è accusato di aver drogato una ragazza di 12 anni con droghe e alcol. e abusò di lei in diverse occasioni, alcune anche nel suo appartamento al Chelsea Hotel, nel 1965. Lo riportarono i media statunitensi. La causa contro la star di 81 anni è stata portata alla Corte Suprema di Manhattan dalla presunta vittima, una donna di 68 anni identificata solo dalle sue iniziali (JC), che afferma di aver subito un danno emotivo permanente e di aver cercato cure mediche. . . La causa è stata intentata alla vigilia di una scadenza fissata da una legge dello stato di New York, che consente alle vittime di abusi sui minori di perseguire i loro aggressori indipendentemente dall’età dei fatti denunciati. Un portavoce del cantautore ha risposto che l’affermazione del 56enne è falsa e sarà vigorosamente contestata.

Vincitore del Premio Nobel per la Letteratura nel 2016 per la creazione di nuove espressioni poetiche nella grande tradizione della canzone americana, Bob Dylan è considerato il più grande cantautore di tutti i tempi. Tra le sue canzoni più famose ci sono Blowin ‘in the Wind, The Times They Are a-Changin’ e Like A Rolling Stone. L’artista ottantenne è entrato nella scena folk di New York nei primi anni ’60 e ha venduto oltre 125 milioni di album in tutto il mondo.

READ  Omicidio di Vanessa Zappalà, il padre: "Antonio Sciuto aveva messo il gps nell'auto di mia figlia"

17 agosto 2021 (modificato il 17 agosto 2021 | 02:56)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.