Bollo auto, attenzione a non pagarlo per gli altri

Quando si acquista un’auto usata, bisogna fare attenzione a controllare la data di scadenza del bollo auto se non si vuole pagare per altre.

Sicuramente i primi aspetti da considerare quando si acquista unauto usata questo è condizioni dettagli tecnici del veicolo e che tutto corrisponda a quanto annunciato nell’offerta, nel caso in cui l’acquirente e il venditore siano entrati in contatto tramite siti online.

La scadenza del bollo auto

D’altronde non sempre pensiamo a controllare il scadenza a partire dal francobollo auto, È il tassa di circolazione che deve essere pagato annualmente. Per verificarlo è sufficiente inserire la targa del veicolo sul portale delQua o su quello diAgenzia delle Entrate. Si deve infatti considerare che l’imposta è legato al proprietario e non l’auto.

Pertanto, nel caso di un’auto usata, spetta alla persona che risulta essere il proprietario pagare il bollo auto.ultimo giorno utile effettuare il pagamento (ovvero l’ultimo giorno del mese successivo a quello di iscrizione). A meno che tu non viva Lombardia. Qui il proprietario è tenuto a versare l’imposta il primo giorno di pagamento (quindi il primo giorno del mese successivo a quello di registrazione).

Leggi anche: Conti fiscali, dopo Natale hai pochi giorni per richiedere il differimento

Un esempio concreto

Bollo auto, attenzione a non pagarlo per gli altri

Tutto questo è importante per evitare di pagare il bollo auto quando effettivamente è dovuto vecchio proprietario. Se, ad esempio, il bollo auto scade a gennaio e la vendita avviene nello stesso mese, spetterebbe all’acquirente pagarlo. Dal momento che sarebbe il titolare del veicolo il mese successivo alla data di scadenza, il termine ultimo per il pagamento del bollo.

READ  Rutte si attiene anche a una soluzione per i bambini fuori casa dopo le crescenti critiche | ADESSO

Leggi anche: Mobili ed elettrodomestici, pochi giorni per godere di un bonus più alto

Se, invece, la vendita avvenisse il 1° marzo, il pagamento spetterebbe al vecchio. proprietario, anche se non utilizza il veicolo, poiché ne è ancora proprietario il 28 febbraio (ultimo giorno della scadenza della tassa). Insomma, è bene prestare molta attenzione alle date.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.