Bonus acqua potabile, chi può beneficiarne e come richiederlo

Come è possibile fare richiesta per poter beneficiare del Premio Acqua Potabile e quando scatta il pagamento delle spese di tale agevolazione?

Bonus acqua potabile come se ce l’avessimo Foto dal web

Premio acqua potabile, per tutto il 2022 sarà possibile usufruire di quella che è una delle tante agevolazioni previste dalla Manovra Finanziaria. Si tratta di un importante sostegno economico a cui fare riferimento in caso di spese per l’impianto idrico domestico.

Più in dettaglio, il bonus acqua potabile comporta un parziale rimborso dell’importo speso per l’installazione di nuovi impianti di filtrazione, raffreddamento e mineralizzazione, nonché l’apporto di anidride carbonica alimentare. Questa misura mira a ridurre i consumi e l’impatto ambientale.

La richiesta di pagamento del premio per l’acqua potabile riguarda le spese registrate tra il 1 gennaio 2021 e il 31 dicembre 2022. Un altro obiettivo della presente è il miglioramento della qualità dell’acqua. Tra i parametri da tenere in considerazione c’è quello dell’importo massimo su cui fare affidamento.

Acqua potabile premium, quello che devi sapere

immagini dalla rete

Si applica il bonus per spese fino a 1000 euro proprietà delle persone fisiche e 5mila euro per ogni immobile destinati ad attività commerciali e non (quindi cinema, teatri, palazzetti dello sport, ecc.), aziende, istituzioni, arti e libere professioni.

La richiesta di bonus deve essere presentata allegare la fattura elettronica della spesa sostenuta. Oppure un documento commerciale con il codice fiscale del richiedente. I privati ​​devono inviare il pagamento esclusivamente tramite bonifico bancario, bonifico postale o comunque con qualsiasi sistema di pagamento tracciabile.

potresti essere interessato anche a: Moto ecobonus, come ottenerlo e quanto sconto offre

In caso di pagamento in contanti, quindi, non hai diritto ad ottenere il bonus. Ne devi informare l’Agenzia delle Entrate e hai tempo per tutto il mese di febbraio successivo all’anno in cui sono state sostenute le relative spese. E’ necessario fare riferimento al sito dell’Agenzia delle Entrate e informare anche l’Enea.

READ  Bollo auto, ecco la mini sanatoria - Auto World

potresti essere interessato anche a: Opzione donna, chi può richiederla e quanto preleva dalla pensione

potresti essere interessato anche a: Pensione d’invalidità, cambiano gli importi: guadagni di più

Copertura economica previsto da questa sovvenzione sarà utilizzato come compensazione all’interno del modello F24 o nella dichiarazione dei redditi relativa all’anno della spesa effettuata e in quelli che seguiranno fino all’esaurimento del premio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.