Borsa Italiana, commento della seduta odierna (21 gennaio 2021)

Sulla parità Stellantis, dopo l’aumento accumulato nelle tre sedute precedenti. In generale, i banchieri sono in declino. Avanzamento frazionario Telecom Italia TIM

analisi-tecnica-ftsemibI principali indici di Borsa Italiana e dei principali mercati finanziari europei registrare le variazioni frazionarie, in attesa delle indicazioni di politica monetaria della BCE e delle successive dichiarazioni di Christine Lagarde.

Alle 11:30 FTSEMib è in calo dello 0,01% a 22.648 punti, appena sopra il minimo giornaliero di 22.628 punti. Allo stesso tempo, il FTSE Italia All Share guadagnato lo 0,07%. Segno più per il FTSE Italia Mid Cap (+ 0,68%) e per Star FTSE Italia (+ 0,59%).

L ‘Euro oscilla tra $ 1,21 e $ 1,215. il Bitcoin è scivolato a $ 32.500 (poco meno di € 27.000).

il diffusione Bund Btp quasi 115 punti.

Parità Stellantis (-0,1% a 13.934 euro), dopo l’aumento accumulato durante le tre sessioni precedenti. Gli analisti di Kepler Cheuvreux hanno fissato un target price di 18 euro per il gruppo automobilistico; Gli esperti consigliano di acquistare le azioni perché il prezzo obiettivo ipotizza un aumento del 29% dai 13.948 € alla chiusura del 20 gennaio 2021.

In generale, i banchieri sono in declino. Secondo quanto scritto su Il Sole24Ore, anche nel 2021 le principali banche europee adegueranno la loro politica dei dividendi alle richieste restrittive imposte dalla Bce.

Il declino di UniCredit (-0,99% a 8.029 euro).

Appena sopra la media Telecom Italia TIM (+ 0,35% a 0,3683 euro). Il consiglio di amministrazione della compagnia telefonica ha espresso le proprie indicazioni sulla composizione del nuovo organo amministrativo che l’assemblea generale dovrà nominare per il prossimo triennio. Contestualmente è stato dato mandato al Presidente Salvatore Rossi di coordinare le attività propedeutiche alla definizione di una lista di candidati proposta dal Consiglio stesso.

READ  La migliore cedola fruttifera a fine agosto? È una moltiplicazione

A MidCap, l’ascesa di Salvatore Ferragamo (+ 5,52%). Il principale azionista della società del lusso, Ferragamo Finanziaria, ha reso noto che, vista la scadenza di marzo per il deposito della lista di rinnovo del consiglio di amministrazione della controllata, ha avviato le valutazioni sulla nuova governance .

In netto calo, tuttavia, Garofalo HC (-6,05% a 5,28 euro). La società ha completato l’operazione di accelerated book building con l’emissione di 8,2 milioni di nuove azioni ordinarie, nell’ambito di un private placement riservato ad investitori qualificati. Le nuove azioni Garofalo HC sono state collocate ad un prezzo unitario di € 5,1, per un valore complessivo di € 41,82 milioni. Il titolo aveva chiuso la seduta del 20 gennaio 2021 a 5,62 euro. Inoltre, l’azionista di controllo e amministratore delegato, Maria Laura Garofalo, ha deciso di mettere in vendita 300.000 azioni della società allo stesso prezzo delle azioni offerte agli investitori istituzionali.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *