Borsa Italiana, commento della seduta odierna (8 settembre 2020)

I principali mercati finanziari europei accelerano al ribasso, sulla scia delle indicazioni negative dei contratti futures statunitensi e, in particolare, del Nasdaq100

io principali indici di Borsa Italiana e dei principali mercati finanziari europei accelerare verso il basso, sulla scia delle indicazioni negative dei contratti futures statunitensi e, in particolare, del Nasdaq100.

Alle 15:25 in poi FTSEMib scende del 2,54% a 19.237 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 19.202 punti e un massimo di 19.817 punti. Allo stesso tempo, il FTSE Italia All Share ha perso il 2,43%. Anche in rosso FTSE Italia Mid Cap (-1,48%) e il Star FTSE Italia (-1,85%).

L ‘Euro è sceso sotto 1,18 $, mentre il Bitcoin è salito a 10.000 dollari (circa 8.500 euro).

Lo spread Bund Btp quasi 160 punti.

Sull’altalena Mediaset dopo il rally registrato nelle ultime sessioni. L’azione del gruppo Biscoione ha guadagnato lo 0,87% a 1.846 euro. Secondo quanto scritto su La Repubblica, i vertici di Mediset e Vivendi dovrebbero incontrarsi per aprire un tavolo di trattativa. Il nuovo piano potrebbe prevedere una sinergia di contenuti che unisca Italia e Spagna e che possa includere anche altre realtà europee. Il progetto Mfe potrebbe trovare nuova vita in una chiave diversa e si potrebbe cercare uno spazio anche per CanalPlus o altre attività di Vivendi.

Tiscali registra un decremento del 18,6% a 0,0228 euro, dopo alcune sospensioni per eccesso di diminuzione. Secondo le comunicazioni pubblicate da Consob il 7 settembre 2020, risulta che in data 31 agosto il gruppo Investment Construction Technology ha ridotto la quota detenuta nel capitale della società al 2,132%. Consob comunica che in data 28 agosto la quota detenuta dal socio di Tiscali è passata dal 9,334% al 3,012%.

READ  L'Irlanda è il primo paese dell'Unione europea a imporre un nuovo blocco

Alcune idee tra i titoli del settore bancario.

BancoBPM va in territorio negativo e perde lo 0,39% a 1.4145 euro. L’istituto ha comunicato di aver collocato un prestito obbligazionario subordinato Tier2 del controvalore di 500 milioni di euro, destinato a investitori istituzionali. L’obbligazione scade tra 10 anni e può essere rimborsata subito dopo i primi 5 anni.

Segno meno per Intesa Sanpaolo (-1,8% a 1.7616 euro). Borsa Italiana ha comunicato che in relazione all’obbligo di riacquisto di azioni di UBI Banca (-1,47%) dall’istituto guidato da Carlo Messina, al momento della richiesta di 6.002.028 azioni, pari al 5,343% dei titoli oggetto delle richieste di vendita. Intanto, secondo le comunicazioni pubblicate dalla Consob il 7 settembre 2020, si apprende che dal 1 settembre BlackRock è accreditata con una quota globale del 5,016% del capitale di IntesaSanpaolo.

A FTSEMib, l’ascesa al potere Pirelli (+ 1,17% a 3.721 euro). Gli analisti di Citigroup hanno innalzato l’obiettivo di prezzo della società a 4,6 euro e hanno migliorato il rating “Acquista”. Il nuovo price target prevede un aumento del 25% rispetto al prezzo di chiusura del titolo Pirelli del 7 settembre (3.678 euro).

Nei guai STM (-5,18% a 22,89 euro), che corrisponde alla tendenza negativa del settore tecnologico.

Il salto da Esprinet (+ 10,6%), dopo la pubblicazione dei risultati semestrali e delle stime per l’intero esercizio. Il management prevede di chiudere il 2020 (senza contare l’effetto del consolidamento di GTI) con un fatturato di oltre 4,3 miliardi di euro. L’EBITDA adjusted è previsto tra i 56 ei 61 milioni di euro, in forte crescita rispetto al 2019.

READ  ULTIMI GIORNI per VEDERE la COMET SUPERSTAR, poi scomparirà per quasi 7000 anni! Ecco come fare, VIDEO »ILMETEO.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *