“C’è una psicosi di AstraZeneca”

Dopo l’effetto “casa aperta” sembrano essere tornati i dubbi sulla bontà del vaccino AstraZeneca. E così quasi ironicamente in città sta per arrivare una nuova offerta, il fulcro della Fiera del Mediterraneo era ormai quasi vuoto. Pochissime persone sono andate al centro di vaccinazione per ricevere il siero. Molti dei presenti hanno aspettato qualche minuto per la seconda dose di Pfizer. “La verità è che la psicosi è stata innescata da AstraZeneca perché in Sicilia ci sono state vittime di trombosi – afferma Mario La Rocca, direttore generale dell’assessorato regionale alla pianificazione strategica e direttore generale facente funzione dell’assessorato regionale delle attività sanitarie e dell’Osservatorio epidemiologico – ma il legame con la vaccinazione non è stato ancora dimostrato e non è affatto buono. essere un sacco di gente “.

La Rocca torna a fare appello ai cittadini affinché si vaccinino: «Forse i siciliani non hanno capito che se non ci vacciniamo tutti subito, prima o poi ci beccheremo Covid, considerando anche il numero di questi giorni. Dobbiamo prendere un esempio dagli inglesi, che l’hanno fatto. AstraZeneca e ora hanno potuto riaprire tutto. È inutile e controproducente continuare a far trapelare il vaccino “.

Il commissario all’emergenza Covid a Palermo Renato Costa rilancia la possibilità delle vaccinazioni a tappeto: “Non c’è bisogno di prenotare, invito i cittadini presi di mira a venire in Fiera, li vaccineremo subito senza bisogno di prenotare. La vaccinazione è fondamentale”.

READ  L'Italia paga i ritardi di consegna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *