Cervello e densità di popolazione

Cosa è Esiste una relazione tra le dimensioni del cervello di un mammifero e la sua densità di popolazione della sua specie in una data regione? Pperché la densità delle diverse popolazioni di mammiferi terrestri – dai topi volpe, canguri tutto scimmie: varia così tanto da regione a regione? VScapire come le diverse specie sono distribuite nelle diverse aree geografiche e le ragioni che le stanno dietro una densità maggiore o minore Popolazione è fondamentale per i fini di qualsiasi programma di protezione e conservazione.

Uno studio coordinato da Manuela González-Suárez (uUniversity of Reading, UK) mostra una relazione tra la densità di popolazione di una specie e la dimensione media del cervello di quella specie. io i mammiferi con cervelli più grandi tendono a formare popolazioni più rarefattee rispetto a quelli con cervelli più piccoli.

io modelli statistici utilizzatiio Orologio CA, a parità di massa corporea e stesse risorse sul territorio, il fattore positivo incide sulla densità Popolazione di una specie ha le dimensioni del cervello, perché “a vsUn cervello più grande non equivale a una maggiore intelligenza, ma significa sempre un maggior bisogno di cibo ”, spiega il ricercatore. Il cervello è infatti l’organo che richiede più energia: per l’uomo anche il 20-25% del bilancio energetico giornaliero, nonostante il suo peso, per un individuo adulto, non supera i 1.500 grammi.

Io studio, pubblicato nel Journal of Animal Ecology, mostra la relazione tra dimensioni del cervello, massa animale, dieta e densità di popolazione per 665 specie di mammiferi terrestri non volanti. Analisi lo evidenzia mammiferi con cervelli più grandi e diete specializzateOnon essere meno abbondante in un’area specifica di anno Domini altro: IOLa tendenza sembra particolarmente evidente di carnivoro, meno di marsupiali e roditori.

READ  "Sta arrivando una nuova grande epidemia", predice la scienza

UN esempio: il macaco di Gibilterra (Macaca sylvanus) pesa in media 11 kg, il suo cervello circa 95 grammi e ha una densità di 36 individui per km2. Circa tre volte quella del siamang (Symphalangus syndactylus), un gibbone che ha circa lo stesso peso e ha una dieta notevolmente simile a quella del macaco, ma ha un cervello di 123 grammi.

Ci sono anche altri fattori che influenzano la distribuzione di una specie, ad esempio la competizione alimentare con altre specie nello stesso territorio, e ulteriori ricerche potrebbero rivelare nuove correlazioni.

L’eccezione più ovvio siamo noi: l‘amico, dice il ricercatore, grazie tutto’intelligenza ha sapeva come fare di fronte alla mancanza di risorse e così riuscì a colonizzare quasi ogni angolo del pianeta, aumentando anche gradualmente la densità di popolazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *