Colesterolo: il killer nascosto. Ecco come prevenire (anche a tavola) infarti e ictus – Hamelin Prog

Colesterolo: il killer nascosto. Ecco come prevenire (anche a tavola) infarti e ictus – Hamelin Prog

Il colesterolo è una causa diretta di infarti o ictus, non solo un fattore di rischio. Secondo recenti studi, è emerso che il colesterolo “cattivo” o LDL può attaccarsi alle arterie e causare aterosclerosi, placche e trombi che possono portare a infarti e ictus. Questa scoperta dimostra che bisogna prestare maggiore attenzione ai livelli di colesterolo nel sangue per ridurre il rischio di malattie cardiovascolari.

Soprattutto per gli uomini intorno ai 40 anni e le donne intorno ai 50, è importante conoscere i propri valori di colesterolo. Questo può aiutare a identificare potenziali problemi e prendere le misure adeguate per abbassare il livello di colesterolo nel sangue.

Le persone che hanno già avuto un infarto hanno un rischio maggiore e richiedono una terapia più aggressiva per abbassare il colesterolo. In questi casi, è essenziale consultare il proprio medico e seguire un trattamento personalizzato per ridurre il rischio di complicanze future.

Anche se la soglia del colesterolo varia da persona a persona, in generale, l’LDL dovrebbe essere inferiore a 100 mg/dl per ridurre il rischio di malattie cardiovascolari. In Italia, tuttavia, c’è ancora poca consapevolezza del rischio associato al colesterolo alto. È quindi consigliabile consultare il proprio medico per una valutazione completa del rischio cardiovascolare e conoscere i modi per prevenire il colesterolo alto.

È possibile prevenire il colesterolo alto adottando uno stile di vita sano. Evitare la pressione alta, il diabete, il sovrappeso e la glicemia alta è fondamentale. Inoltre, seguire una dieta mediterranea, ricca di frutta, verdura, legumi, cereali integrali, pesce azzurro e olio extra vergine di oliva, è raccomandato per ridurre il rischio di malattie cardiovascolari.

READ  Stop ai pensionamenti e lavoro fino a 75 anni per i medici. Una soluzione drastica per salvare il Ssn - Hamelin Prog

Infine, è importante prestare attenzione al consumo di sale, alcol e mantenere un peso corporeo sano. Spesso, le terapie anti colesterolo vengono abbandonate, ma è importante ricordare che i farmaci sono generalmente ben tollerati e le nuove terapie disponibili sono efficaci e presentano pochi effetti collaterali.

In conclusione, il colesterolo alto rappresenta un fattore di rischio significativo per le malattie cardiovascolari. È essenziale conoscere i propri valori di colesterolo e adottare uno stile di vita sano per prevenirne l’insorgenza. Consultare il proprio medico è fondamentale per una valutazione completa del rischio e per prendere le misure appropriate per abbassare il colesterolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *