Colin P. Clarke: Putin sapeva della rabbia dellIsis, la Cina sarà il prossimo obiettivo – Hamelin Prog

Colin P. Clarke: Putin sapeva della rabbia dellIsis, la Cina sarà il prossimo obiettivo – Hamelin Prog

Nel maggio del 2023, tre studiosi hanno pubblicato un articolo su Foreign Policy dal titolo “Lo Stato Islamico ha un nuovo obiettivo: la Russia”. Secondo quanto riportato nell’articolo, l’Isis-K ha approfittato del conflitto tra Russia e Ucraina per reclutare miliziani, raccogliere fondi e incitare alla violenza.

Colin P. Clarke, uno dei ricercatori coinvolti nello studio, è direttore della ricerca presso il think tank Soufan Group. L’Isis-K ha reclutato principalmente operativi dal Tagikistan e ha già attaccato la Russia. Inoltre, l’organizzazione terroristica ha rivendicato un attentato a Mosca e aveva previsto di colpire ulteriormente la Russia.

La Russia è considerata un obiettivo dell’Isis-K a causa della sua storia di interventi militari e supporto a regimi autoritari. Il rapporto tra i Talebani e la Russia ha contribuito all’ira dell’Isis-K verso Mosca. Anche la Cina è un obiettivo dell’Isis-K a causa dell’oppressione dei musulmani, in particolare degli uiguri.

L’attacco dell’Isis-K potrebbe portare a un’escalation del conflitto in Ucraina, con la Russia che potrebbe cercare di accusare Kyiv per l’attacco. Il rischio di una maggiore instabilità nella regione è alto, e le autorità russe sono attualmente impegnate a monitorare da vicino la situazione e adottare misure preventive per proteggere la sicurezza del paese. Continueremo a monitorare da vicino gli sviluppi legati a questa minaccia potenziale.

READ  «Cè una grave minaccia alla sicurezza nazionale». Lipotesi: Mosca manderà nello spazio armi nucleari - Hamelin Prog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *