Coronavirus, le ultime notizie dall’Italia e dal mondo su Covid- Corriere.it

I casi di Covid nel mondo sono più di 159 milioni secondo me I dati pubblicato dalla Johns Hopkins University, mentre i decessi accertati hanno superato i 3,3 milioni dall’inizio della pandemia. E in Italia, l’ultima valutazione, rispetto a martedì 11 maggio, di 56.946 casi e 251 decessi (Oms il bollettino con dati e bollettini che mostrano la situazione dall’inizio della pandemia: Oms quelli del 2021, Oms quelli del 2020). Oms la mappa del contagio nel mondo.

il messaggistica ha creato una newsletter sul coronavirus. gratis: il registrati qui

La situazione del Covid-19 in Italia e nel mondo

10.57 – OMS, lieve diminuzione dei casi e dei decessi. In Europa -23% e -18%
il numero settimanale di nuovi casi e decessi Covid è leggermente diminuito in tutto il mondo. Negli ultimi 7 giorni, secondo l’OMS, sono stati registrati più di 5,5 milioni di infezioni e più di 90.000 decessi. L’incidenza, però, avverte l’agenzia sanitaria delle Nazioni Unite, resta ai massimi livelli dall’inizio della pandemia. Se l’Europa continua la sua discesa e registra un -23% del numero di nuovi casi settimanali (919.119) e -18% del numero di morti (19.056), la regione del Sud-est asiatico continua su una traiettoria ascendente per 9 settimane e registra un ulteriore aumento del 6% delle infezioni la scorsa settimana. Anche nell’ultima settimana dell’indagine (i dati sono aggiornati al 9/5), l’incidenza dei decessi è aumentata nel Sud-est asiatico e in parti del Pacifico occidentale. E l’India continua a rappresentare il 95% dei casi e il 93% dei decessi segnalati nella regione del sud-est asiatico e rappresenta a livello globale la metà delle nuove infezioni e il 30% dei decessi registrati a livello globale.


10.24 – Locatelli, seconda dose a 42 giorni non influenza l’efficacia
Come medico, rispondo molto chiaramente. L’intervallo tra la prima e la seconda somministrazione esteso alla sesta settimana, quindi 42 giorni, non pregiudica l’efficacia dell’immunizzazione e ci permette di somministrare molte più dosi di vaccino. Queste le parole di Franco Locatelli, Presidente del Consiglio Superiore di Sanità (Css) e coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico (CTS), ad Agor sur Rai Tre, in merito al rinvio dell’amministrazione a 42 giorni tra il primo e il secondo. dose di vaccino Pfizer.

9:55 – Nas in istituti per anziani: trovati 87 operatori non vaccinati
Sono state chiuse sei strutture ricettive per anziani e sono stati trovati 87 operatori senza vaccinazione Covid. è la valutazione del funzionamento dei Carabinieri dei Nas, anche alla luce della recente ordinanza sull’apertura alle visite. Dans les dix premiers jours du mois de mai, en accord avec le ministère de la Santé, la campagne de contrôle a été menée auprès de 572 structures de santé et d’assistance sociale, constatant des irrégularités dans 141 (25%) d’entre esse.

9.41 – Bertolaso: Abbiamo solo le dosi fino a giugno. La Lombardia ha messo il turbo, potremmo fare meno di 50 a fine mese
Usando tutto quello che abbiamo e vaccinando tutti quelli che hanno prenotato, arriviamo al 10 giugno, i vaccini per gli altri gruppi al momento non ci sono. Cos Guido Bertolaso, consulente Regione Lombardia per la campagna vaccinale, intervistato da Bergamo Eco. Allo stato attuale abbiamo il turbo, ma andiamo a due cilindri, toh, al massimo tre …, ha aggiunto, precisando che le prenotazioni per gli under 50 dovrebbero iniziare a fine mese.

9:40 – Governatore Bonaccini (Emilia-Romagna): chiedo dettagli sui tempi di somministrazione delle seconde dosi
abbastanza complicato, visto che l’organizzazione funziona, modificare le prenotazioni. Chiedo chiarezza e il governo e le agenzie devono fornirla. Pfizer ha le sue ragioni, ma non abbiamo bisogno di ascoltare la società di produzione, dobbiamo ascoltare le agenzie che ci dicono come comportarci. Chi è stato riservato e chi ha avuto seconde dosi le ha ricevute, in Emilia-Romagna ci accontenteremo di 35 giorni. questa la posizione del governatore Bonaccini, che ha poi aggiunto: Questa mattina avremo un incontro tra le regioni e con i ministri Speranza e Gelmini per discutere i parametri.

9.34 – Bonaccini: Se le cose vanno meglio, ha senso spostare il coprifuoco. La scelta di 22? Per evitare la tana, libera tutti
Oggi le cose vanno meglio e Draghi ha detto che a metà maggio si sarebbe fatto un controllo. Se le cose stanno andando meglio, ha senso estendere il coprifuoco. Cos Stefano Bonaccini, Presidente della Regione Emilia-Romagna, on Ragionevole. Quando la politica inizia a litigare per circa un’ora in più per un voto in più – aggiunge – non fa bene alle categorie economiche che dovrebbero aiutare e difendere. Dico che finora il governo Draghi ha fatto bene. Ha usato un principio di precauzione. Volevo le 23, ma ho capito perché dicevano le 22: per evitare la tana, liberate tutti.

READ  Covid, positivo dal Napoli in fuga alla Lazio: le prime denunce

9:23 – Meloni: Chi vuole far cessare il coprifuoco vota la mozione FdI
Tutto il centrodestra ma non solo, c’è anche l’Italia viva, per la fine del coprifuoco. Ci tengo a precisare che giovedì al Senato abbiamo una mozione: dovrebbero votare a favore. Quindi il capo dei Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, una Rtl 102.5. La democrazia parlamentare può essere invocata solo quando appropriato.

9:18 – Kyriakides (UE): per luglio, target del 70% degli Ema vaccinati sul lavoro con anticorpi monoclonali e vaccini per adolescenti
Il 35% degli europei ha già ricevuto la prima dose del vaccino e il 14% completamente vaccinato. Siamo fiduciosi che a luglio avremo dosi sufficienti per raggiungere l’obiettivo del 70% degli adulti vaccinati. Così, il commissario europeo per la Salute, Stella Kyriakides, su il Messaggero, parlando di cauto ottimismo per l’estate e la stagione turistica. Successivamente – aggiunge – potremo gestire al meglio le varianti. Ma non finisce qui. Il virus può diventare endemico, quindi diamo un’occhiata anche ai trattamenti.

9.06 – Draghi oggi al question time: domande su migranti e brevetti
Il tempo delle interrogazioni si svolge oggi alle 15:00 alla Camera dei Deputati. Il Presidente del Consiglio Mario Draghi, risponderà – tra gli altri – alle domande sulle iniziative legate ad un’indagine giornalistica che coinvolge il Sottosegretario Claudio Durigon; sul riavvio del settore del matrimonio, anche in relazione all’eventuale posticipo o annullamento del coprifuoco; su iniziative, anche regolamentari, volte a garantire con urgenza un’adeguata tutela dei lavoratori e la lotta agli infortuni e ai decessi sul lavoro; su iniziative riguardanti possibili estensioni e ulteriori modifiche degli aiuti di Stato; sulle iniziative per far fronte all’aumento dei flussi migratori irregolari verso l’Italia; su iniziative per sostegno e rivitalizzazione del turismo; su iniziative, anche in ambito G7 e G20, in relazione a sospensione temporanea dei brevetti sui vaccini.

8:30 – Locatelli: ci sono margini per rinviare il coprifuoco. Ok all’ospedale RT con sempre più vaccinati
Credo sia possibile modificare i tempi di restrizione del viaggio. Che siano le 23 o mezzanotte è una scelta che spetta alla politica. Cos Franco Locatelli, Presidente del Consiglio Superiore della Sanit, on Ha parlato 3. E su richiesta delle Regioni di sostituire la diffusione del contagio per l’attribuzione dei colori da parte Ospedale RT ha aggiunto: Nel contesto di una popolazione sempre più vaccinata, parametro che fornisce una chiara indicazione. Può quindi essere affiancato a quelli esistenti.

8:00 – OMS: variante indiana trovata in 44 paesi in tutto il mondo L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha preso il sopravvento la variante dietro l’esplosione nel numero di casi Covid in India in dozzine di altri paesi in tutto il mondo, ha detto oggi. La variante B.1.617, apparsa per la prima volta in India a ottobre, è stata rilevata in filmati caricati nel database Gisaid da 44 paesi nelle sei regioni dell’OMS, ha affermato l’organizzazione, aggiungendo di aver ricevuto notifiche di rilevamento in altri cinque paesi.

7:33 – Nel Pacifico, il piccolo Nauru ha vaccinato l’intera popolazione: il record del mondo. Mai nemmeno un caso di Covid sull’isola
Nauru, una piccola isola del Pacifico, detiene il record mondiale di vaccinazioni con l’intera popolazione adulta che riceve una prima dose. Questo piccolo stato è anche uno dei pochi paesi al mondo che non ha nemmeno registrato un caso di coronavirus. In un mese, 7.392 persone hanno ricevuto una prima dose, cioè l’intera popolazione adulta, compresi gli stranieri.

7:00 – India, più di 250mila morti dall’inizio della pandemia
L’India ha superato i 250mila morti per Covid. Secondo il Ministero della Salute indiano, nelle ultime 24 ore sono morte 4.205 persone, portando il bilancio totale delle vittime a 254.197 dall’inizio della pandemia. Il numero di nuove infezioni è aumentato da quasi 350.000 a 23,3 milioni. Tuttavia, molti esperti ritengono che i numeri reali siano molto più alti.

12 maggio 2021 (modificato il 12 maggio 2021 | 11:08)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *