Coronavirus, le ultime notizie dall’Italia e dal mondo su Covid-Corriere.it

Aggiornamenti sul coronavirus venerdì 16 luglio

I casi di Covid nel mondo sono oltre 188 milioni secondo i I dati pubblicato dalla Johns Hopkins University, mentre i decessi accertati hanno superato i 4 milioni dall’inizio della pandemia. E in Italia l’ultimo rapporto, relativo a giovedì 15 luglio, di 2.455 nuovi casi e 9 decessi (Oms il bollettino con i dati e i bollettini che mostrano la situazione dall’inizio della pandemia: Oms quelli del 2021, Oms quelli del 2020).
Oms la mappa del contagio nel mondo.

13.45 – Da fine luglio rischio zona gialla per alcune Regioni
Nessuna regione cambierà colore lunedì, ma dalla settimana successiva alcune aree potrebbero uscire dall’area bianca: tra quelli con l’incidenza più alta, ad oggi, ci sono Sardegna, Sicilia, Veneto, Lazio e Campania.

13:15 – Barcellona, ​​nuove restrizioni in vista
Torna il coprifuoco Il Barcellona per frenare la nuova ondata di Covid: le restrizioni partiranno dal fine settimana.

12:45 – Lo scoppio della Roma dopo la partita contro l’Italia
Focolaio nel quartiere Monteverde, dopo il comizio per la partita Italia al pub. La sala di via del Casaletto che ha offerto il maxischermo della partita degli Azzurri contro il Belgio ha dato vita a un cluster che conta già 73 casi nel quartiere, ma è destinato ad allargarsi. E dopo i festeggiamenti, altri casi sono da temere nella capitale.

12.00 – Rt più alto in Abruzzo
Il Rt più alto si registra in Abruzzo, 1,21, ma sopra 1 (1,17) anche Campania (1,12), Liguria (1,12), Provincia di Bolzano (1,18), Sardegna (1,12). Vicino a 1 Piemonte (0,99), Calabria (0,96), Umbria (0,96), Sicilia (0,95) e Lombardia (0,94).

11:00 – Morto a Marsala all’età di 60 anni per la variante Delta
Si tratta di un paziente di poco meno di 60 anni e di qualche patologia benigna, che aveva ricevuto una singola dose di vaccino. Sempre nell’ospedale di Marsala Paolo Borsellino sono attualmente ricoverati in terapia intensiva altri due pazienti di mezza età, entrambi intubati e in condizioni molto gravi. impressionante – ha detto un medico – non solo quanto facilmente la variante del coronavirus fosse contagiosa, ma anche come un soggetto sia peggiorato e sia finito da casa in terapia intensiva in sole 24 ore.

READ  sì ai ristoranti in sala con una dose, in palestra e in discoteca servirà da promemoria

9:30 – Aumento delle regioni a rischio moderato in Italia
Sono 19 le regioni e le province autonome classificate questa settimana a rischio moderato e due (provincia di Trento e Valle d’Aosta) a basso rischio. Solo due settimane fa, tutte le regioni erano classificate a basso rischio, mentre dalla scorsa settimana si registra un aumento dei casi in 11 regioni. Lo rivela il progetto di monitoraggio settimanale dell’Iss-Ministero della Salute sull’evoluzione dei contagi.

9:00 – RT in Italia sale e tocca 1: questo non accadeva da marzo
Crescita l’indice Rt in Italia, che la scorsa settimana è scesa da 0,66 a 0,91 per poi tornare quasi a 1, soglia di crescita epidemica, come non accadeva dallo scorso marzo. quello che si apprende dalla regia di monitoraggio settimanale, che si è riunita questa mattina. Anche l’incidenza settimanale è aumentata in modo significativo, da 11 casi su 100.000 abitanti a 19 su 100.000. Il punto più basso di discesa due settimane fa, al 9 per centomila.

8:45 – Met Australia torna in isolamento
Dopo SydneyAnche Melbourne sta chiudendo nuovamente nel tentativo di limitare i contagi dalla variante Delta. Il lockdown deciso per le due principali città australiane colpisce quasi la metà della popolazione totale del Paese: 12 su 25 milioni di australiani possono uscire solo per spese essenziali e per motivi di lavoro, salute ed esercizio fisico. Mentre a Sydney le misure restrittive sono iniziate a fine giugno e sono durate fino alla fine di luglio, a Melbourne per il momento sono state ordinate solo per 5 giorni. L’Australia punta alla diffusione zero del virus dall’inizio della pandemia, approfittare della condizione dell’isola e quindi stringere contatti con il resto del mondoI risultati finora hanno supportato questo approccio, poiché finora sono stati registrati un totale di 31.626 casi e 912 decessi. Ma nell’ultimo mese, le infezioni hanno superato le 1.000 per la prima volta, poiché la campagna di vaccinazione è stata lenta (finora ha coinvolto solo il 10% degli australiani).

8:30 – In attesa del pass verde obbligatorio
Sarà operativo a fine luglio il decreto che renderà obbligatorio il pass verde per entrare in tutti i luoghi dove possono comparire folle (stadi, concerti, teatri, banchetti a seguito di cerimonie civili e religiose, congressi ed eventi pubblici in genere, nonché treni e aerei a lunga percorrenza; nodo su ristoranti coperti). Martedì prossimo la cabina di regia.

Ore 8.00 –AGGIORNAMENTO SUI VACCINI
Sono 59.966.908 le dosi del vaccino Covid-19 somministrate in Italia. Le persone che hanno completato il ciclo vaccinale sono 25.792.725 47,76% della popolazione con più di 12 anni rapporto online del commissario straordinario per l’emergenza sanitaria aggiornato alle 6:17 di oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *