Covid19, massima attenzione nelle scuole: Ministero della Salute e ISS “ rischio concreto di rapido aggravamento dell’epidemia ”

L ‘Istituto Superiore di Sanità e il ministero della Salute hanno lanciato l’allarme sul possibile (e rapido) peggioramento dell’epidemia Italia per il Covid-19.
Il rapporto, che fa riferimento al periodo dal 21 al 27 settembre, evidenzia importanti segnali di allarme dovuti ad un aumento della trasmissione locale di virus.

Covid19, Ministero della Salute e ISS: “ Rischio concreto di rapido peggioramento dell’epidemia ”

Si concretizza un allentamento delle misure – come riporta l’agenzia Adnkronos – in particolare per eventi e iniziative a rischio di aggregazione in luoghi pubblici e privati, e comportamenti individuali, legati anche a momenti di aggregazione estemporanea il rischio di rapido peggioramento dell’epidemia di Covid-19 in Italia.
Gli esperti hanno spiegato che “ il trasmissione locale del virus, diffuso su tutto il territorio nazionale causa epidemie anche di dimensioni importanti, in particolare nell’ambiente domestico. Resta fondamentale mantenere una forte consapevolezza della popolazione in generale sul peggioramento della situazione epidemiologica e l’importanza di continuare ad aderire rigorosamente a tutte le misure necessarie per ridurre il rischio di trasmissione come il lavaggio delle mani, uso di maschere e allontanamento fisico. “.

Aumento della trasmissione locale: “ Pronti ad attivare nuovi interventi ”

Ministero della Salute e Istituto Superiore di Sanità sottolineano che “la situazione descritta nella presente relazione mostra significativi segnali di mettere in guardia legato ad un aumento della trasmissione locale. Per il momento i dati confermano l’auspicabilità di nuove misure di prevenzione e controllo adottate dalle Regioni / Province autonome, e invitano – anche questa settimana – ad essere pronti ad attivare nuovi interventi in caso di degrado ”.

READ  Salvini ha sparato a un raduno vicino a Firenze: un uomo di 30 anni si strappa la maglia e la catena. Digos: "Evidente stato di degrado"

Riapertura delle scuole, rapporto di 14 focolai che avrebbero potuto essere trasmessi nelle scuole

Per quanto riguarda la riapertura di scuole, sono stati segnalati questa settimana 14 focolai “Dove la trasmissione può aver avuto luogo nell’ambiente scolastico, sebbene non sia sempre confermato in questo momento. Nelle prossime settimane, l’impatto del infezioni nelle scuole“.
Gli esperti hanno spiegato che “ sebbene l’impatto di questi focolai sulla trasmissione locale del virus sia stato finora limitato, resta essenziale mantenere l’attenzione sulle misure introdotte per prevenire la trasmissione intra-scolastica come selezione, rilevazione della temperatura giornaliera da parte delle famiglie e rispetto delle procedure per la gestione dei casi sospetti sintomatici nelle scuole ”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *