cuore e polmoni migliorano nei pazienti con BPCO

cuore e polmoni migliorano nei pazienti con BPCO

I depuratori d’aria, che tra l’altro filtrano le particelle in casa, sono in aumento. Tuttavia, molte persone hanno ancora dei dubbi, perché: funziona davvero? La risposta? Sì, probabilmente.

Un purificatore d’aria elettrico con filtri HEPA e carbone assicura che l’aria interna diventi più pulita. L’efficacia del dispositivo è ora in qualche modo evidente in una nuova ricerca, che dimostra che l’uso continuato migliora la salute cardiovascolare e polmonare nelle persone con problemi respiratori.

“Le persone trascorrono la maggior parte del loro tempo al chiuso e abbiamo già visto che l’inquinamento atmosferico in casa può esacerbare i problemi di salute respiratoria. Abbiamo pensato che questo inquinamento potesse anche svolgere un ruolo nelle possibili malattie cardiovascolari nei pazienti con BPCO, quindi abbiamo iniziato a indagare ulteriormente su questa questione”, spiega Sarath Raju, direttore della ricerca del famoso Università Johns Hopkins.

Il suo team ha reclutato 85 uomini e donne con BPCO con un’età media di 65 anni, che stanno anche partecipando allo studio ombrello CLEAN AIR, che ha precedentemente dimostrato che un purificatore d’aria portatile ha un effetto positivo sui problemi di salute delle persone con (grave ) disturbi respiratori. i problemi. .

Con o senza filtro
Le sostanze che inquinano l’aria interna includono funghi e peli di esseri umani e animali domestici. Il tipo più piccolo di particelle, PM 2,5, è più piccolo del diametro di un capello umano e può essere dannoso per la respirazione e la salute del cuore. Alcune di queste particelle possono entrare nel flusso sanguigno attraverso gli alveoli e causare infiammazioni all’interno e all’esterno dei polmoni. I livelli indoor di PM 2,5 devono rimanere al di sotto di 0,34 microgrammi per metro cubo affinché l’aria sia considerata salubre. Questo era leggermente superiore a quello delle case dei partecipanti. La metà dei partecipanti ha ricevuto un purificatore d’aria portatile con HEPA e filtri a carbone da utilizzare a casa. L’altra metà ha ricevuto un purificatore d’aria placebo senza filtri.

READ  La musica fa bene alla salute mentale quanto lo sport – Wel.nl

La salute polmonare e cardiaca dei partecipanti è stata testata dopo una settimana, dopo tre mesi e dopo sei mesi. Sono stati eseguiti test della pressione sanguigna e un’ecografia del cuore. I soggetti inoltre indossavano tutti un cardiofrequenzimetro. Alla fine dell’esperimento, i 46 partecipanti che hanno utilizzato il purificatore d’aria con HEPA attivo e filtri a carbone avevano migliorato la salute del cuore. L’aumento del 25% della variabilità della frequenza cardiaca (HRV) è stato particolarmente impressionante. I venti partecipanti che avevano i purificatori d’aria con filtri attivi accesi continuamente hanno mostrato i migliori valori del test. I soggetti con purificatori d’aria placebo non hanno visto alcun miglioramento nell’HRV.

Valore HRV più elevato
Il valore HRV è una misura comune della salute del cuore e indica la variazione nel tempo tra ogni battito cardiaco, espressa in millisecondi. Un valore più alto normalmente indica una migliore condizione cardiaca. Un cuore sano regola costantemente la sua frequenza per soddisfare le esigenze fisiche del corpo e quindi ha una maggiore variabilità della frequenza cardiaca.

Il team ha anche esaminato gli effetti delle particelle ultrafini nelle case. Queste particelle, più piccole di un millesimo di millimetro, sono le particelle più piccole della categoria PM 2,5 e, se inalate, possono raggiungere la parte più profonda dei polmoni, entrare nel flusso sanguigno e compiere il loro lavoro distruttivo.

Il team ha trovato un legame tra l’aumento delle particelle ultrafini e i peggiori marcatori della salute del cuore, come la minore variabilità della frequenza cardiaca. Scrivono che sono necessarie ulteriori ricerche per saperne di più su questo.

La polvere ultrafine è un killer
“Le particelle ultrafini sono forse le particelle più pericolose in termini di effetti sulla salute”, afferma Meredith McCormack, MD. “Queste particelle e altri inquinanti atmosferici che turbinano all’interno possono innescare pericolose reazioni autoimmuni in persone vulnerabili come i pazienti con BPCO. La nostra ricerca mostra che c’è anche un impatto negativo sulla salute cardiovascolare.

READ  possibili RIPERCUSSIONI fino alla PROSSIMA ESTATE! »ILMETEO.it

“Possiamo consigliare ai pazienti purificatori d’aria, in combinazione con i farmaci. Inoltre, penso che sarebbe bello se ci fosse una discussione più ampia sull’importanza dell’aria pulita in casa, per tutti, ma soprattutto per le persone con problemi di salute”, conclude Raju. .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *