De Vries ha risposto al telefono dopo il consiglio di Verstappen: ‘Ci sono voluti meno di tre minuti’

De Vries ha risposto al telefono dopo il consiglio di Verstappen: ‘Ci sono voluti meno di tre minuti’

Nyck de Vries può finalmente realizzare il suo sogno tanto atteso in Formula 1 la prossima stagione quando l’olandese avrà la possibilità di unirsi al team AlphaTauri. I piloti frisoni ci raccontano come sono andate le cose dopo il Gran Premio d’Italia a Monza.

Qualche mese fa, De Vries si aspettava probabilmente nei suoi sogni più sfrenati di diventare un pilota di Formula 1 a tutti gli effetti l’anno prossimo, ma la sua carriera ha recentemente assunto uno slancio senza precedenti. Il 27enne ha avuto l’opportunità perfetta per mostrare le sue capacità al mondo al Gran Premio d’Italia quando si è scoperto che Alex Albon doveva saltare il weekend di gara a Monza per motivi medici. Quindi l’ha presa – come sappiamo – a piene mani e dalla prossima stagione ora può definirsi pilota AlphaTauri.

Disco rigido

Il suo senso del tempismo è stato completamente stravolto dopo il Gran Premio d’Italia, quando è stato autorizzato a sostituire il malato Alex Albon e ha concluso bene in zona punti. “Dopo Monza avevo una sensazione ora o mai più. Se devo essere onesto devo dire che non ho mostrato il meglio di me nell’ultimo anno al di fuori della Formula 1. Il mio grande obiettivo era assicurarmi il futuro. Ero il manager della mia carriera. Non si costruisce un futuro sulla speranza, quindi ero impegnato con ogni genere di cose. È stato molto stancante e ha avuto un impatto sulla mia prestazione. Mio padre dice sempre: il disco rigido è traboccante. Incosciente le cose rimangono nella tua testa “, dice. Il telegrafo.

READ  F2 e F3 in Italia | MP Motorsport vince il titolo mondiale con Drugovich, i VIP vincono la gara sprint

Dottor Marco

continua DeVries. “Ricordo bene che il giorno dopo andai al mare con mio padre. Proprio in mare e poi ci guardammo un po’. Poi pensai: accidenti è tutto bello e bellissimo, ma dobbiamo agire ora presi a turno questo in qualcosa di concreto.Questo è quello che ha fatto De Vries, dopo van Max Verstappen è stato consigliato di chiamare Helmut Marko. “Sono stato uno fino al 31 dicembre mercedesautista e ho capito che forse molte persone pensavano ancora che sarei rimasto bloccato lì. ho chiamato Dottor Marco e ha detto che era importante per me che sapesse che dopo l’anno potevo andare e venire a mio piacimento. Penso che la conversazione sia durata meno di tre minuti e lui ha detto che ti avrebbe ricontattato. Ha richiamato un’ora dopo.

Posto vacante: Editor F1 online (freelance, part-time o full-time)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *