Foto

Dentro o fuori: l’Inter chiederà una risposta a Conte. Intanto c’è già un’idea di contratto per Allegri: le cifre

L’Inter farà la grande voce martedì con Antonio Conte. Se l’allenatore salentino non è più contento dei nerazzurri e intende farsi da parte, deve essere lui a prendere posizione. La scorsa estate, infatti, il club ha avviato un progetto triennale che quest’anno ha dato i primi frutti e importanti segnali di crescita come dichiarato dal presidente Steven Zhang nell’ultimo posto di Europa League.

La palla poi passa a Conte. Nessuna deroga, ma dimissioni o alla massima delibera con licenziamento non eccessivo (una parte del primo anno sui 24 milioni complessivi garantiti al tecnico del Lecce dall’Inter fino al 30 giugno 2022). Anche perché Suning non vuole avere 3 allenatori sotto contratto (e stipendio …) contemporaneamente (c’è ancora Spalletti con i suoi 4,5 milioni netti fino al 2021). E l’addio sarebbe la volontà di Conte più che quella del club.

Se Conte se ne andrà davvero, come avevamo anticipato, il prescelto sarà Max Allegri (LEGGI QUI), che ha già manifestato la propria disponibilità al club nerazzurro. Tant’è che sarebbe già stata ipotizzata una prima bozza di contratto: due anni da 8 milioni a stagione (sulla falsariga di quanto Max ha ricevuto alla Juve) più forti bonus e un possibile premio scudetto.

Potrebbero volerci alcuni giorni per passare dalle bozze ai contratti. Tutto dipenderà dal faccia a faccia Conte-Inter. Un dentro o un fuori deciso per il prossimo futuro dell’Inter. Intanto l’ombra di Allegri si allunga e si affaccia sempre più insistentemente dalle parti di Viale della Liberazione …

READ  Per la merda che dici a GFVip ti apro come un'anguria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *