Dybala-Juventus, matrimonio ai titoli di coda

Il calciomercato continua ad essere la vera attrazione, nonostante sia in esecuzione il campionato. Sono tante le notizie sui giocatori che sono prossimi a cambiare squadra, spostando di molto gli equilibri. Tra le stelle pronte a cambiare cielo c’è Paulo Dybala, numero 10 della Juventus. Nonostante il giocatore desideri restare a Torino, le due parti sembrano destinare a dirsi addio, specialmente dopo gli ultimi screzi sul rinnovo. Online, insieme a quali sono i casino che accettano paypal, impazzano le notizie sul suo futuro: c’è chi crede resterà alla Juventus, mentre chi crede che ormai ha la valigia in mano. Ma come stanno le cose?

Dybala, 7 anni a servire la Vecchia Signora

Un matrimonio lungo 7 anni, fatti di tantissimi successi. La storia tra Dybala e la Juventus è ormai giunta al termine. Iniziata nel 2015, la Joya ha giocato 281 partite con 112 gol. Una media gol di tutto rispetto, ma condizionata dai tanti infortuni subiti in queste stagioni. Viene da chiedersi quanto avrebbe potuto rendere l’argentino senza i continui stop.

Certamente la questione infortuni è quella che blocca la Juventus per il rinnovo e il rispettivo aumento: quanto può convenire alla società puntare su un giocatore che per quasi metà stagione resta fuori? Per questo motivo la separazione tra Dybala e la Vecchia Signora è ormai annunciata, colpa anche delle continue incomprensioni che ci sono state e risposte che hanno deteriorato un bellissimo rapporto. Salvo sorprese improvvise, la Joya lascerà la squadra a giugno per migrare in altri posti. La Juve ha dettato le regole per continuare e vuole che il numero 10 rinnovi a determinate condizioni. Dybala, invece, non vuole chinare il capo, anzi desidera sentirsi ancora importante e protagonista di un progetto che ruota intorno a lui. Vuole sentire quella fiducia che un numero 10 merita. La situazione, però, è ben diversa.

READ  consultare il bollettino Covid. Scontro di governo per il pass verde per le imprese - Corriere.it

In caso di mancato rinnovo, sarà importante gestire al meglio gli ultimi tre mesi, per l’interesse della società e del giocatore. Tutto dipenderà dai risultati che otterrà la Juventus e dalla chiarezza che ci metteranno entrambe le parti. L’interesse principale deve essere il bene della squadra, ma questo Dybala l’ha sempre messo al primo posto, dando tutto per la maglia e per questi colori. Molte volte, però, questo è stata la trappola che l’ha costretto a fermarsi, la troppa voglia di esserci lo ha spinto nel limbo degli infortuni che hanno condizionato la sua carriera.

Ora Dybala sembra avere tutto il diritto di parlare con altre società per pianificare il suo futuro. Su di lui ci sono l’Inter e l’Atletico Madrid. Marotta stravede per il giocatore che stesso lui ha portato alla Juventus dal Palermo. Al momento sembra essere la serie pretendente, ma bisogna vedere se la Joya accetterà la destinazione milanese: andare ai nerazzurri significa tradire la Vecchia Signora e i suoi tifosi che sempre lo hanno sostenuto ed amato. Per questo motivo si fa sempre più forte la pista estera, con l’Atletico Madrid che resta vigile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *