È possibile entrare in un buco nero in “sicurezza”, ma a due condizioni

Chi ha visto Interstellar ricorderà sicuramente la parte in cui il protagonista si trova in un buco nero (scusate lo spoiler, ndr). Bene, quello che accade nel film è ovviamente trattato con molta immaginazione, perché nel mondo reale moriresti prima ancora di avvicinarti alla porta. Tuttavia è possibile entrare.

Questa possibilità è raccontata in un nuovo saggio, pubblicato su The Conversation, da una coppia di fisici. Soprattutto, lascia ogni speranza o tu che entri perché, in parole povere, una volta varcata una certa soglia non potrai più uscire.

Esistono diversi tipi di buchi neri: quelli con una massa simile a quella del nostro Sole e quelli con una massa miliardi di volte la nostra stella. La chiave per entrare indenne in un buco nero è l’orizzonte degli eventi, il confine oltre il quale nemmeno la luce può tornare. Un mostro cosmico con una massa simile al nostro Sole, ad esempio, avrà un orizzonte degli eventi con un raggio di poco meno di due miglia; mentre un buco nero supermassiccio avrà un orizzonte degli eventi di milioni di chilometri.

Pertanto, qualcuno che cade in un buco nero di dimensioni stellari si avvicinerà molto, molto più vicino al centro del buco nero prima di oltrepassare l’orizzonte degli eventi. A causa della vicinanza al centro, quindi, l’attrazione gravitazionale sulla persona sarà diversa da una fattore 1000 miliardi di volte tra la testa e le dita dei piedi. Il soggetto verrebbe quindi “spaghettato” all’istante, affrontando una morte certa.

Una persona che cade in un buco nero supermassiccioinvece, sarebbe molto più lontano dalla fonte centrale dell’attrazione gravitazionale, il che significa che la differenza nell’attrazione gravitazionale tra la testa e le dita dei piedi è quasi zero: è quindi possibile superare indenne l’orizzonte degli eventi.

READ  "Non andare subito in ospedale"

C’è un’altra condizione indispensabile per entrare in questo mostro cosmico: il buco nero supermassiccio deve essere isolato; o non deve avere un disco di accrescimento rotante in giro. Una volta compiuti questi due importanti passaggi, sappi che le scoperte fatte all’interno di questo luogo misterioso non potranno mai essere comunicate e che non potrai mai tornare indietro … quindi siamo destinati a qualcosa che – per ora – non siamo. è conosciuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *