“Ferrari mostra la porta a Binotto, Vasseur nuovo team boss dal 2023”

“Ferrari mostra la porta a Binotto, Vasseur nuovo team boss dal 2023”

L’era di Mattia Binotto come capo del team Ferrari sembra volgere al termine. Secondo l’italiano La Gazzetta dello Sport l’italiano è licenziato e il suo sostituto è già pronto: il team boss dell’Alfa Romeo Frédéric Vasseur.

Binotto ha trascorso molto tempo alla Ferrari come ingegnere e direttore tecnico prima di essere promosso a team principal della famosa scuderia italiana nel 2019. Toccava a lui riportare la Ferrari a una scuderia campione, cosa che il suo predecessore Maurizio Arrivabene non era riuscito a fare. tra cinque anni.

Dopo due stagioni deludenti, la Ferrari è uscita dal profondo in questa stagione, ma a causa di problemi al motore, errori strategici ed errori nella corsia dei box, anche quest’anno si è vista sfuggire il titolo. La posizione di Binotto, sempre meno visibile sui circuiti nelle ultime gare, è stata messa sotto pressione, anche se in Italia poteva ancora contare sull’appoggio del presidente della Ferrari John Elkann. Ha sottolineato che si stanno ancora commettendo “troppi errori” e che sono necessari miglioramenti.

Leggi anche: Binotto ammette: “Serve un cambiamento se la Ferrari vuole vincere di nuovo i titoli”

Secondo La Gazzetta dello Sport Binotto è alla sua ultima stagione alla guida della Ferrari. L’italiano viene licenziato e si dice che il suo sostituto sia pronto. Il team vuole nominare il capo squadra Alfa Romeo Frederic Vasseur come nuovo capo squadra. Secondo l’outlet italiano, il francese era già stato nella foto per il ruolo di capo squadra quest’estate, ma ciò non è accaduto.

Vasseur inizierà a lavorare alla Ferrari il 1° gennaio, riferisce La Gazzetta. Vasseur, a differenza del background più tecnico di Binotto, ha più esperienza come manager e avrebbe quindi, come i suoi predecessori, lo stesso compito di rendere nuovamente la Ferrari una squadra campione.

READ  Russia, sparatoria in una scuola di Kazan: morti e feriti - Corriere.it

La Ferrari non vuole rispondere alle indiscrezioni dall’Italia. “Queste sono voci e speculazioni e non le commenteremo mai”, ha detto il team. Formula1a.uno. Anche la Sauber non smentisce le voci e le respinge senza “commenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *