Frustrazione dei medici generici per il trattamento di complessi problemi di salute mentale

Frustrazione dei medici generici per il trattamento di complessi problemi di salute mentale

Immagine: freshidea/Stock.adobe.com

Questo lo conclude LIVELLO dopo la ricerca con medici generici, infermieri di salute mentale di medicina generale (poh’s ggz), clienti con depressione o problemi di personalità e i loro cari.

Tempo di attesa gzz

L’aumento del numero di clienti con problemi psicologici complessi è legato, tra l’altro, alla lunga tempi di attesa nelle strutture di salute mentalea seguito della quale i clienti sono costretti a rivolgersi alla medicina generale. Un altro flusso di pazienti ritorna al medico di base attraverso i rinvii specialistici di cure psichiatriche. Questi sono spesso clienti con molti problemi psicologici, somatici e sociali complessi.

Problemi di cura

Di conseguenza, il carico di lavoro è aumentato per i medici generici e gli infermieri di salute mentale. Indicano che non sempre hanno il tempo e la capacità di fornire a questi pazienti le cure giuste. Inoltre, notano che spesso si tratta di cure che non appartengono alla medicina generale perché non hanno le conoscenze e le competenze specifiche per questo. Nelle loro stesse parole, questo porta alla frustrazione tra i medici di base e gli infermieri e l’insoddisfazione nei confronti dei clienti e dei propri cari, che spesso sentono che l’assistenza fornita dal medico di base non soddisfa le loro esigenze di salute.

Cooperazione con altri settori

Spesso sbaglia anche il riferimento. I medici generici e gli infermieri sono limitati nelle opzioni di riferimento e nella conoscenza delle offerte esistenti. Scoprono che i rinvii a cure specializzate per la salute mentale sono difficili a causa dei tempi di attesa e dell’eccessivo isolamento. I clienti idonei per il rinvio hanno spesso problemi complessi in più aree che non sembrano adattarsi bene all’interno di un particolare dipartimento di salute mentale specializzato. Le direzioni della soluzione risiedono principalmente nell’espansione delle opzioni di riferimento per i clienti con problemi complessi, aumentando la trasparenza delle opzioni di riferimento e aumentando la mappa sociale. Dovranno inoltre migliorare la cooperazione e il coordinamento con l’assistenza di base per la salute mentale e l’assistenza specializzata per la salute mentale, il settore sociale ei comuni.

READ  FROST come un'ancora di salvezza per le condizioni meteorologiche

Riva e nave

Ora, alcuni clienti cadono tra le feci, il che significa che a volte devono aspettare inutilmente a lungo per le cure. I clienti stessi spesso hanno una capacità limitata di assumersi la responsabilità del loro processo di cura. I parenti vorrebbero avere un ruolo maggiore nell’individuare i problemi e fungere da prima rete di sicurezza, ma attualmente sono poco coinvolti nelle cure.

Decidi insieme

Lo studio Nivel si è concentrato sulla cura delle persone con depressione, persone con problemi di personalità e persone con disturbi complessi che spesso richiedono assistenza medica generale per questo. Attraverso un’indagine bibliografica e interviste, abbiamo mappato come clienti, parenti e assistenti in medicina generale (medici di medicina generale e infermieri) vivono i processi assistenziali delle persone con questi disturbi. Particolare attenzione è stata posta all’informazione fornita e all’erogazione delle informazioni e al processo decisionale condiviso. Infine, i ricercatori si pongono la questione di fino a che punto debbano spingersi le conoscenze e le competenze dei caregiver non formati come specialisti della salute mentale per soddisfare la domanda delle persone con problemi psicologici complessi e cosa ci si può e non si può aspettare da loro. Quadri chiari e una delimitazione delle responsabilità possono eliminare alcuni dei colli di bottiglia individuati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *