Giocare da mobile: un’alternativa alle console?

Giocare da mobile: un’alternativa alle console?

Giocare da mobile: un’alternativa alle console?

C’era una volta la console da videogiochi: potremmo cominciare così la nostra analisi del gaming contemporaneo, in cui il mobile sta diventando un’alternativa sempre più valida e diffusa alle “classiche” console da collegare al televisore.  
 
La realtà è che la console da videogiochi non è tramontata affatto, e neppure la console portatile, basti pensare al successo della Nintendo Switch. Ma è altrettanto vero che il gioco da mobile, ovvero da smartphone o da tablet, sta crescendo e probabilmente rappresenta il principale approccio al gaming da chi videogiocatore non è.  
 
Lo smartphone, soprattutto, è diventato uno strumento con cui telefonare è l’ultima cosa che si fa: e oltre a navigare, a stare sui social e ad acquistare, è diventato anche una console portatile.  
 
Pensiamo per esempio ai giochi tipici del casinò: se un tempo si doveva andare nelle città che ospitano le case da gioco, oppure giocare da pc fisso, oggi è possibile giocare da mobile con i principali operatori, che offrono ai nuovi iscritti anche bonus senza deposito per provare i giochi. Lo stesso vale per alcuni titoli destinati in prima istanze a Playstation e affini e oggi, invece, giocabili anche da smartphone: vedi Electronic Arts, che qualche mese fa ha annunciato di voler portare su mobile un titolo come Battlefield.  
 
Certo, ancora l’esperienza di gioco da mobile non può essere assimilata a quella da console. Sono due esperienze diverse: su smartphone si gioca principalmente con il touchscreen, non con joypad e controller, un modo di giocare altro rispetto a quello tradizionale, che trasmette percezioni ed emozioni diverse. Ma se fino a qualche tempo fa i giochi da mobile erano un pallido surrogato dei giochi destinati alle console, oggi la differenza si sta sempre più assottigliando.  
 
Secondo alcune ricerche, i giocatori da mobile hanno preferenze chiare. Gli FPS come Call of Duty Mobile vanno per la maggiore, così come le simulazioni calcistiche: FIFA 2021 ha raggiunti numeri da record. E non se la passano male neppure i giochi da casinò.  
 
A dimostrazione di come il gaming da mobile sia destinato a crescere ulteriormente, in commercio cominciano a trovarsi smartphone pensati e realizzati per coloro che hanno fatto del proprio dispositivo una console da gioco, non solo occasionale. Pensiamo al Nubia Red Magic 5G, le cui caratteristiche tecniche permettono di giocare anche a titoli “pesanti” fluidamente, all’ASUS Rog Phone 3, altro smartphone destinato ai videogiocatori da mobile.  
 
Il futuro della tecnologia, poi, renderà ancora più immersiva, e di conseguenza emozionante, l’esperienza videoludica, anche da mobile. AI, Virtual Reality, cloud gaming e Realtà Aumentata daranno profondità al gioco e lo renderanno più soddisfacente e completo.  
 
In sostanza, appare evidenze che il gaming diventerà più sfaccettato e, probabilmente, integrato. Non più dunque titoli per mobile o titoli per console e PC, ma titoli per i vari device integrati in un’unica esperienza complessiva, che avrà caratteristiche differenti tra dispositivo e dispositivo ma con le stesse atmosfere, le stesse dinamiche, le stesse emozioni.  
 

READ  I No vax sono tornati in piazza. Allerta contagio: "Porteranno nuovi focolai"




Dunque, il mobile è uno dei “futuri” del gaming, non l’unico futuro. Più probabilmente, si va verso un panorama in cui il mercato videoludico sarà ampio e variegato, ma interconnesso. Per fare un esempio, chi vorrà giocare a Fortnite da mobile potrà farlo e interagire con chi lo farà da console o da pc: continueranno ad esistere giochi destinati solo al mobile e giochi solo per le console, anche per ragioni di potenza dei device, ma allo stesso tempo ci saranno titoli giocabili su tutti i dispositivi, per andare incontro alle esigenze o ai gusti di tutti. E se persino Netflix ha messo il gaming nel mirino, è evidente che il gaming sarà sempre più un’esperienza multiforme.  
 
Quel che è certo, è che il mercato del gaming crescerà come forse nessun altro settore: nel 2023, il fatturato dell’intero settore potrebbe raggiungere i 200 miliardi di dollari. Numeri da capogiro, che danno il quadro chiaro di quanto il mercato del gaming stia crescendo. Il mobile sarà parte del futuro di questo settore, non l’unico futuro possibile, ma una delle tante strade che prenderà il mondo del gaming nei prossimi anni. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *