Gli astronomi sorpresi dalla massiccia stella di neutroni che non diventerà un buco nero |  Scienza

Gli astronomi sorpresi dalla massiccia stella di neutroni che non diventerà un buco nero | Scienza

La fusione di due stelle di neutroni fa venire il mal di testa agli astronomi. Laddove, secondo le attuali teorie, un buco nero si sarebbe dovuto formare quasi immediatamente, in questa situazione inizialmente è rimasta una stella di neutroni relativamente grande, scrive. Il guardiano.

Le stelle di neutroni sono i resti di stelle massicce che sono esplose come supernove. Queste particelle vengono compresse molto vigorosamente, lasciando dietro di sé una piccola stella incredibilmente massiccia. Un cucchiaino di materiale stellare peserebbe più di un miliardo di tonnellate.

La stella di neutroni è stata visibile agli scienziati per almeno un giorno. “Un periodo eccezionalmente lungo”, ha detto il quotidiano britannico citando uno dei ricercatori.

Dopo più di un giorno, gli astronomi hanno perso di vista la stella di neutroni. È ancora un mistero come la stella di neutroni possa essere rimasta intatta per così tanto tempo. La stella potrebbe essere girata così velocemente che l’implosione è stata ritardata.

Gli astronomi si stanno anche interrogando sull’origine dei cosiddetti lampi di raggi gamma. Questi sono lampi di luce estremamente luminosi che si verificano quando si formano i buchi neri. Gli scienziati ora affermano che è necessario studiare se le stelle di neutroni possono anche causare lampi di raggi gamma prima che implodano.

READ  Il primo ritratto di una nanoflettrice solare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *