‘Gli olandesi fanno rifornimento più conveniente e con una pompa più conveniente’ |  I soldi

‘Gli olandesi fanno rifornimento più conveniente e con una pompa più conveniente’ | I soldi

Secondo la banca, un’analisi dei dati delle transazioni mostra che il fatturato delle carte di debito presso le stazioni di servizio è cresciuto molto meno rapidamente rispetto al prezzo medio del carburante negli ultimi sei mesi. “Trasferendosi in località più economiche o facendo rifornimento con meno galloni, le famiglie si stanno togliendo il dolore dal portafogli”, ha affermato la banca in un rapporto giovedì.

Rispetto a sei mesi fa, il prezzo medio del carburante è superiore di oltre il 30%. Tuttavia, il valore totale dei pagamenti con carta di debito presso le stazioni di servizio è aumentato solo del 15%, metà dell’aumento del prezzo del carburante. “Significa che i proprietari di auto hanno tolto il dolore dai loro portafogli modificando il loro comportamento di rifornimento”. Questo può essere fatto facendo rifornimento con carburante più economico o meno costoso, ad esempio a una pompa appena oltre il confine.

Giovedì il “prezzo medio consigliato al pubblico” per un litro di benzina da 95 euro è di 2,44 euro. Con molte pompe senza pilota, l’automobilista paga circa 0,20 € in meno. Il prezzo è in rapido aumento da oltre un anno, soprattutto da quando è scoppiata la guerra in Ucraina.

All’estero

Secondo ING, l’aumento dei prezzi del carburante è negativo per l’economia olandese per diversi motivi. “L’importo che le famiglie devono spendere in più per il carburante va quindi in gran parte all’estero e quindi non può essere speso nel paese per qualcos’altro, ad esempio una visita a un ristorante o un’uscita nel fine settimana. L’impatto finale di questo effetto sull’economia dipende da come le famiglie reagiscono al significativo aumento dei prezzi del carburante. »

READ  Bancomat, l'errore che fanno tutti: la carta si smagnetizza

I consumatori hanno cercato principalmente di alleviare il dolore riducendo il costo per riempimento, non andando alla pompa meno spesso del solito. Il numero di transazioni con carta di debito è ancora intorno al livello di sei mesi fa.

ING pensa che sia una buona notizia che gli olandesi stiano riducendo il consumo di carburante. “Ciò significa che devono tagliare meno su altre cose, come una visita al ristorante o una gita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *