Grande panificio fallito a causa degli alti prezzi dell’energia, 48 dipendenti per strada

Grande panificio fallito a causa degli alti prezzi dell’energia, 48 dipendenti per strada

Bakkerij d’n Bekker con sei negozi nel Land van Cuijk è stato dichiarato fallito dal tribunale di Den Bosch. Tutti i negozi sono chiusi e 48 dipendenti perdono il lavoro. “Con questi prezzi dell’energia, non è più fattibile”, afferma il fornaio Hans van Duijvenvoorde. È stata una delle prime grandi panetterie del Brabante a fallire a causa degli alti prezzi dell’energia.

Bakkerij d’n Bekker ha sei negozi a Haps, Grave, Cuijk, Boxmeer, Mill e Gennep nel Limburgo. I negozi sono chiusi da martedì. C’è un biglietto sulla porta. “È con il cuore pesante che abbiamo dovuto decidere di chiudere i battenti. A causa degli aumenti estremi dei prezzi delle nostre materie prime e dell’elettricità, non è più possibile continuare il nostro buon lavoro”, si legge nella nota.

“Abbiamo cercato di resistere fino alla fine”, afferma in risposta il fornaio Hans van Duijvenvoorde. “Ad un certo punto, aspetti per vedere chi durerà più a lungo. Tu o i tuoi colleghi. Se il tuo collega cade, potresti essere in grado di riprenderti alcune delle sue vendite. Ma ora sono stato il primo ad andare.

48 persone in strada
Il principale colpevole è l’enorme aumento del prezzo dell’energia. “Solo per il negozio Haps, si è passati da 2.000 euro al mese a 12.000 euro”, spiega van Duijvenvoorde. “E non puoi trasferire tutti quei prezzi sul pane. Sei già esausto, puoi chiedere una pagnotta.

Così è stata dichiarata fallita la catena di panifici. “Abbiamo parlato con lo staff lunedì sera. 48 persone sono ora in strada”, dice il fornaio. Da martedì tutte le attività sono chiuse.

Il 10 percento cadrà
Il governo nazionale sta lavorando a un programma di sostegno per compensare parzialmente le imprese come i fornai per i prezzi elevati dell’energia. Questo sarebbe stato introdotto in primavera. “Per noi è troppo tardi”, dice van Duijvenvoorde. “La tua spesa energetica deve rappresentare il 12,5% del fatturato. Normalmente è il 4% per noi. Ora, con questi prezzi dell’energia, al massimo il 10%. Non saremmo quindi ammissibili a questo aiuto”.

READ  Come è nato lo storico aumento salariale degli insegnanti della scuola primaria

Bakker Hans van Duijvenvoorde pensa che non sarà l’ultimo a fallire. “Mi aspetto che il 10% dei fornai sia crollato entro la fine dell’anno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *