Haaland batte il Lipsia verso i quarti di finale di CL, l’Inter sopravvive alla pressione portoghese

Haaland batte il Lipsia verso i quarti di finale di CL, l’Inter sopravvive alla pressione portoghese

A cura degli editoriLeggi 2 minuti

PAPÀ

Manchester City e Inter si sono assicurate i quarti di finale di Champions League. Mentre il Manchester City ha vinto 7-0 contro l’RB Leipzig, l’Inter ha resistito contro il Porto all’Estádio do Dragão. Erling Haaland è stato l’uomo della notte con non meno di cinque successi nel duello ad eliminazione diretta, qualcosa che solo Lionel Messi è riuscito a fare prima.

Manchester City-RB Lipsia
Dopo l’1-1 in Germania, il dittico tra Manchester City e RB Leipzig in Inghilterra doveva essere deciso. Questo era chiaramente visibile nella squadra di Pep Guardiola, che ha sparato dai blocchi di partenza.

L’attuale numero due della Premier League aveva già avuto qualche occasione quando gli è stato assegnato un rigore discutibile per un presunto fallo di mano di Benjamin Henrichs. Haaland ha trasformato il rigore e pochi minuti dopo è stato colpito ancora per il norvegese.

Dopo il 2-0, il Lipsia non era ancora sconfitto. Ci sono stati alti e bassi, con occasioni per entrambi i gol. Ancora una volta i tedeschi si sono sentiti derubati quando Ederson ha commesso fallo ben fuori dall’area di sedici yard nei loro occhi. L’arbitro Slavko Vincic lo ha respinto e subito dopo anche Haaland è stato bravo per il suo terzo della serata.

Nella ripresa, la squadra del cliente base Nathan Aké ha perso 7-0. Dopo che Ilkay Gündogan si è preso cura del 4-0, è toccato anche ad Haaland fare il suo quarto e quinto della partita. Anche Kevin de Bruyne ha segnato il suo gol all’ultimo minuto. Ricchezza senza precedenti per Haaland, che nelle ultime settimane è stato un po’ più difficile da segnare in Premier League.

READ  Francia e Italia si scontrano ancora sulla migrazione - Wel.nl

Porto-Inter
L’Inter è in gravi difficoltà in Serie A ma è entrata nel duello con il Porto con un leggero vantaggio di 1-0. I portoghesi dovevano quindi segnare in casa per avere una chance nei quarti di finale, ma il muro italiano non si è abbattuto così facilmente.

L’attuale numero due portoghese, infatti, non è riuscito a superare André Onana. Anche se il Porto ha colpito il palo e la traversa negli ultimi minuti e Denzel Dumfries ha respinto un altro pallone dalla lunetta, il pareggio per 1-0 dell’Italia all’andata è rimasto intatto. L’Inter è ai quarti di Champions League dalla stagione 2010/11.

L’eliminazione del Porto significa anche una spinta per il calcio olandese nella classifica per coefficienti. Il numero 7 portoghese ottiene i punti solo per il pareggio del Porto e deve sperare che lo Sporting Lisbona raggiunga i quarti di finale di Europa League a spese dell’Arsenal. Se ciò non funziona, l’Olanda si assicura un posto 6 la prossima stagione e quindi due biglietti per la Champions League.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *