I consumatori beneficiano di una riduzione dell’IVA sull’energia | Finanziario

Dal 1° luglio i consumatori pagheranno solo il 9% di IVA su luce e gas invece del solito 21%. Questa riduzione si applica solo alle spese sostenute nella seconda metà del 2022. De Kok, direttore di Pricewise, afferma: “L’intenzione è che la riduzione dell’IVA sia immediatamente percepibile dai consumatori. I fornitori di energia possono decidere autonomamente come implementare la riduzione, purché lo facciano.

Secondo De Kok, questo significa anche che l’importo sarà probabilmente aumentato immediatamente nel 2023. “I consumatori dovrebbero tenerne conto per non avere sorprese quando la riduzione dell’IVA verrà revocata”.

Può essere sentito nel portafoglio

Per calcolare cosa comporterà la prossima riduzione dell’IVA, Pricewise ha preso in considerazione le composizioni e i consumi più comuni delle famiglie. La riduzione d’imposta si applica a tutte le componenti della bolletta energetica e dura fino a fine anno. L’ACM ha già annunciato questa settimana che i fornitori di energia devono comunicare chiaramente ai propri clienti come pagheranno la riduzione delle tasse sulla bolletta energetica.

De Kok: “La scorsa settimana è emerso che alcuni clienti stanno attualmente pagando un anticipo mensile troppo basso per poter pagare la bolletta energetica. Si spera che l’IVA più bassa fornisca un importo mensile più appropriato nei prossimi mesi, in modo che i consumatori non siano scioccati dalla fattura finale e debbano pagare un extra alla fine dell’anno.

Le spese familiari in sintesi

Oltre alla tipica famiglia con figli (consumo annuo: 3500 kWh, 1500 m3) che risparmia 253 euro nei prossimi sei mesi, Pricewise ha stilato altri tre profili. Una coppia convivente (consumo annuo: 1800 kWh, 975 m3) costa in media 150 euro in meno nella seconda metà del 2022. La coppia paga circa 25 euro in meno al mese.

READ  Bianca si è ritrovata con 60mila euro di debito: "Ero giovane, ingenua, innamorata" | Riciclatori di denaro

Una sola persona (consumo annuo: 1350 kWh, 725 m3) pagherà circa 110 euro in meno nella seconda metà del 2022, ovvero 18 euro al mese. Un nucleo familiare in una casa elettrificata (consumo annuo: 7500 kWh e senza allacciamento gas) beneficia di un vantaggio di circa 150 euro. Questa famiglia paga € 30 in meno al mese in costi energetici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.