I neopatentati non possono guidare Fiat Multipla in Italia

I neopatentati non possono guidare Fiat Multipla in Italia

Dopo mesi di interminabili lezioni di guida e un esame di guida snervante, finalmente è arrivato il momento: hai la patente! Vuoi usarlo subito. Fai un giro sulla vecchia Multipla di tuo padre per un giro. Per i neopatentati in Italia questo non è possibile per i primi tre anni. Sta arrivando una nuova legge che garantisce che auto come l’orribile Multipla da 103 CV siano troppo rumorose.

Italiano Quattroruote scrive in merito al disegno di legge intitolato “il nuovo codice”. Questa proposta stabilisce che i neopatentati in Italia non sono autorizzati a guidare un’auto a carburante con più di 95 CV durante il primo anno di patente. Questa regola è ora estesa ai primi tre anni della patente di guida. Inoltre, ci sarà una regola per le auto elettriche e ibride. Questo si basa sul rapporto potenza/peso.

Quali auto i neopatentati non possono guidare in Italia?

Oltre alle auto con motore a combustione oltre i 95 CV, i veicoli elettrici e ibridi oltre gli 88 CV per kiloton sono vietati ai neopatentati in Italia. Di conseguenza, i laureati non possono guidare, ad esempio, una Fiat 500e o una Dacia Jogger ibrida. Un modello con motore elettrico possibile è la Dacia Spring. Per inciso, la nuova norma si applica anche alle persone che ottengono la patente di guida in età avanzata.

Non è chiaro dalle cronache italiane se la norma si applichi solo alle persone con patente di guida italiana. In caso contrario, i conducenti alle prime armi che desiderano viaggiare attraverso l’Italia dovrebbero assicurarsi che la loro auto non sia sopraffatta. Dovresti optare per un veicolo ibrido o elettrico e vuoi calcolare il tuo rapporto peso/potenza per tonnellata? Dividi la potenza in cavalli per il peso in chilogrammi e moltiplica per 1000.

READ  Programma settimanale aggiornato dal presidente Charles Michel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *