I repubblicani bloccano tre nuove nomine al vertice della Federal Reserve

Sarah Bloom Raskin sarebbe diventata vicepresidente del regolatore bancario.  Punto di accesso all'immagine

Sarah Bloom Raskin sarebbe diventata vicepresidente del regolatore bancario.Punto di accesso all’immagine

Per un po’, sembrava che la Federal Reserve sarebbe stata al massimo delle sue forze giusto in tempo per prendere importanti decisioni di politica monetaria nella sua prossima riunione politica di marzo. La banca centrale statunitense deve fare i conti con l’aumento dell’inflazione. In questo momento, ci sono tre posizioni aperte nella leadership quotidiana della Fed, normalmente di sette persone, e sono rimaste vacanti più a lungo del previsto.

Martedì i repubblicani hanno bloccato la nomina di tre nuovi leader, così come la riconferma del presidente e del vicepresidente della Fed. Lo hanno fatto non presentandosi alla commissione bancaria del Senato, dove i democratici hanno una maggioranza esigua. A causa della loro assenza, non c’erano abbastanza senatori perché il voto si svolgesse legalmente.

Il principale titolo repubblicano è Sarah Bloom Raskin. L’avvocato diventerebbe vicepresidente del dipartimento che sovrintende alle banche della Fed. Raskin è stato già membro del comitato esecutivo della Fed dal 2010 al 2014, il che significa che ha sette membri. Insieme a cinque membri degli uffici regionali della Fed, formano il comitato di determinazione dei tassi che definisce la politica monetaria.

politica delle porte girevoli

Il fatto che la nomina di Raskin sia stata nuovamente approvata all’unanimità nel 2010 indica che la rabbia dei repubblicani non è dovuta alla mancanza di qualità manageriali o di esperienza. Dopo il suo primo mandato alla Fed, Raskin è stato anche vice segretario al Tesoro nell’amministrazione Obama per tre anni. Era il suo tempo nel settore privato dopo che l’avrebbe resa inadatta per un lavoro alla Fed.

Dopo il 2017, Raskin ha fatto parte del Consiglio di vigilanza del Reserve Trust in cambio di un pacchetto di azioni. La società annuncia sul proprio sito web che nel 2018 è stata la prima fintech del suo genere ad accedere al sistema di pagamento della banca centrale. Grazie alle pressioni di Raskin, che poi ha fatto buon uso della sua rete di ex alti funzionari, credono ai repubblicani. Lo vedono come una prova della politica sgradevole delle porte girevoli a Washington tra governo e affari.

In una testimonianza scritta, Raskin – che ha venduto le sue azioni in Reserve Trust nel 2020 per quasi 1,5 milioni di dollari – afferma di non ricordare di aver contattato l’ufficio della Fed del Kansas, che era competente in materia. . La stessa banca centrale lo tiene dentro Una dichiarazione si noti che è consuetudine che la Fed contatti un’organizzazione che vorrebbe un tale account principale.

tempo metereologico

Sullo sfondo c’è un altro motivo di opposizione repubblicana a Raskin. Le sue precedenti dichiarazioni indicano che crede che le autorità di regolamentazione finanziaria dovrebbero poter usare il loro potere per affrontare il cambiamento climatico. Secondo i suoi oppositori, Raskin scoraggerebbe le banche della Fed dal prestare prestiti alle compagnie petrolifere e del gas.

La nomina dei tre consiglieri candidati – oltre a Raskin, sono Lisa Cook e Philip Jefferson – sembra quindi bloccata. Il capo del comitato bancario repubblicano Pat Toomey ha affermato che il voto su Cook e Jefferson potrebbe avvenire presto, insieme alle riconferme del presidente della Fed Jerome Powell e del vicepresidente Lael Brainard, a condizione che Raskin venga rinviato. Deve prima fornire maggiori informazioni e spiegazioni sulla sua posizione presso Reserve Trust.

Il presidente del comitato bancario democratico Sherrod Brown non sta ascoltando questo. Vuole approvare tutte le nomine in una volta. La negoziazione è la via logica. Solo un repubblicano deve candidarsi perché il voto sia valido.

Nel frattempo, Raskin ha già fatto il bis. Su richiesta della senatrice democratica Elizabeth Warren, ha promesso di non lavorare nel settore finanziario per almeno quattro anni una volta che sarà un pilota della Fed.

READ  Bonus 110%, proroga fino al 2022 per tutti, sei mesi solo per le case unifamiliari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *