Ictus, nove casi su dieci si possono prevenire: sei cose da fare per ridurre il rischio

Ictus, nove casi su dieci si possono prevenire: sei cose da fare per ridurre il rischio

Ogni anno nel mondo, oltre 12 milioni di persone sono colpite da ictus cerebrale. Secondo uno studio, fino a 9 casi su 10 potrebbero essere evitati prendendo le giuste precauzioni, come adottare uno stile di vita adeguato, seguire un’alimentazione corretta e bilanciata, controllare la pressione arteriosa, il colesterolo, la glicemia e la fibrillazione atriale e limitare il consumo di alcol.

In Italia, l’ictus cerebrale rappresenta la terza causa di morte dopo le malattie cardiovascolari e le neoplasie. Ogni anno, quasi 100 mila italiani vengono colpiti dall’ictus cerebrale e metà dei sopravvissuti rimane con problemi di disabilità.

Senza interventi per cambiare la situazione, entro il 2050 si prevedono 9,7 milioni di morti per ictus, soprattutto nei Paesi a basso e medio reddito. I costi annuali associati alla malattia si aggireranno intorno a 2,3 trilioni di dollari.

È fondamentale riconoscere tempestivamente i sintomi dell’ictus e chiamare subito i soccorsi. È consigliato farsi accompagnare in un Centro specializzato, in modo da poter salvare vite o evitare gravi disabilità.

READ  Giornata Nazionale Salute della Donna: una settimana di visite e consulenze gratuite nelle Marche. Scopri dove

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *