Il colosso cinese della vendita al dettaglio Alibaba minaccia di lasciare Wall Street | Finanziario

In base a una legge introdotta nel 2020, l’autorità di regolamentazione statunitense deve avere pieno accesso alle informazioni dei contabili di società estere quotate negli Stati Uniti. Laddove le imprese di altri paesi stanno aprendo, il governo di Pechino sta bloccando una valutazione statunitense della due diligence cinese.

Oltre ad Alibaba, più di 270 società cinesi rischiano di perdere la quotazione alla Borsa di New York per lo stesso motivo. Ciò include l’operatore della catena di fast food KFC in Cina, Yum China Holdings. Nell’elenco sono presenti anche la società di social media Weibo e la società di e-commerce JD.com.

vietato

Una volta che le società saranno nell’elenco dei sospetti della SEC, passeranno tre anni prima che possano essere effettivamente bandite dalle borse di New York. Alibaba ha tempo fino al 19 agosto per impugnare la decisione.

Il presidente della SEC Gary Gensler ha affermato che è particolarmente importante che i governi statunitense e cinese raggiungano un accordo sul pieno accesso alla due diligence per le società quotate. Verificando tutte queste informazioni, la SEC può determinare se i dati trimestrali e annuali delle società estere quotate a Wall Street sono affidabili.

READ  Gli americani possono volare indipendentemente dal sesso a partire dal 2024

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.