Il comune di Hof van Twente deve pagare milioni di danni dopo l’attacco

Il comune di Hof van Twente deve pagare milioni di danni dopo l’attacco

In associazione con

RTV Est

Notizie ONS

Il comune di Hof van Twente è responsabile dei milioni di euro di danni subiti a seguito di un hack. Il giudice ha deciso oggi. Deve anche pagare 20.000 euro di spese legali, perizie RTV Est.

Il comune è stato hackerato nel 2020 e ha cercato di recuperare i 4,2 milioni di euro di danni da Switch IT Solutions, la società impegnata nella sicurezza dei sistemi comunali online. Secondo l’avvocato del comune, la società aveva consegnato “una violazione del contratto”.

Ma secondo il tribunale, la società assunta ha fatto quanto previsto dal contratto. Era proprio il comune che non aveva le cose in ordine.

Welcome2020 come password

Ad esempio, una ricerca indipendente ha mostrato che non era davvero difficile per gli hacker: un impiegato comunale aveva cambiato la password dell’account amministratore dei server in “Welcome2020”. Anche la protezione dei sistemi, il firewall, è stata adeguata dal comune, in modo che gli hacker abbiano libero sfogo nei sistemi informatici.

“Il comune ha aperto una backdoor nel sistema che gestisce e ha impostato una password facile da indovinare per la porta, in modo che le guardie non interferissero”, ha detto oggi il tribunale.

L’attacco ha distrutto un totale di novanta server virtuali e ha distrutto i backup. Un restauratore internazionale di dati è finalmente riuscito a recuperare i file cancellati dai dipartimenti degli affari civili, del settore sociale e dell’amministrazione finanziaria.

READ  Black Friday 2020: tutte le offerte da tutti i negozi (non solo Amazon)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *