Il crowdfunding è una buona idea? ‘Devi davvero avere una storia autentica’ | ADESSO

Crowdfunding significa letteralmente: ottenere denaro dal pubblico in generale. Racconta a quante più persone possibile i tuoi piani e chiedi loro se vogliono investire in esso. Ma come si fa a garantire un crowdfunding di successo e chiedere soldi non è imbarazzante?

“Era una follia chiedere soldi”, dice la 31enne Karen Ertrachter. “Preferiresti pagare tutto da solo, ma non avevo quello spazio finanziario.” Il nativo di New York vive all’Aia da 4,5 anni e sognava un caffè con i veri bagel di New York.

Ha lanciato una campagna di crowdfunding online. E con successo: l’obiettivo di 15.000 euro è stato più che raggiunto. Alla fine ha ricevuto 30.000 euro da 75 persone, compresi alcuni prestiti.

“Ho davvero utilizzato la mia rete esistente e offerto diverse opzioni di donazione, come un rimborso o una ricompensa. Ad esempio con un laboratorio di produzione di bagel”.

Modo a bassa soglia per raccogliere fondi

Esistono quattro forme di crowdfunding. “Basato su donazioni, una ricompensa in cambio, un prestito in cambio di interessi o azioni”, spiega il consulente indipendente Bert Wams. Secondo lui, è sempre più utilizzato dagli imprenditori. “Cercano finanziamenti per avviare o espandere la propria attività. In questo modo dipendono meno dalla banca”.

“È un modo accessibile per finanziare una nuova idea o un nuovo prodotto”, aggiunge. “Gli investitori possono partire da poche decine. Inoltre, a causa del basso tasso di interesse, può essere un’interessante alternativa al risparmio”.

“Cercare di finanziare il tuo viaggio intorno al mondo è molto diverso dal crowdfunding medico per il trattamento di una malattia”.

Bert Wams, consulente indipendente

Inoltre, Wams ritiene che le persone si divertano anche a investire in un’impresa da una prospettiva sociale. “Ad esempio, una panetteria dietro l’angolo o un bel bar che aiutano a creare. Il crowdfunding crea un legame speciale tra la tua attività e le persone che ci investono denaro. Spesso diventano clienti fedeli. “

READ  Rubano una macchina agricola e la nascondono prima di recuperarla: fratelli braccati dai fucilieri

È quindi socialmente accettato lanciare il crowdfunding. “Puoi vederlo come una sorta di raccolta fondi in cui le persone scelgono di regalarsi”, dice Wams. “Ma dipende dallo scopo. Cercare di finanziare il suo viaggio intorno al mondo è molto diverso dal crowdfunding medico per il trattamento di una malattia”.

Devi avere una buona rete

Gli imprenditori iniziano la loro campagna attraverso una piattaforma di crowdfunding online. Il direttore Mark Laagewaard della piattaforma CrowdAboutNow sottolinea l’importanza di una missione personale e di una rete per una campagna di successo.

“Le persone spesso pensano che sia la loro rete privata, ma la maggior parte delle campagne ha un particolare successo con una rete di fan, clienti e partner. Devi davvero avere una storia autentica”, afferma Laagewaard. “Dì alle persone cosa fai e perché è importante.”

“L’80% delle campagne lanciate completa con successo il crowdfunding con noi”, afferma. “La maggior parte del 20% che non ci riesce, non riesce ad attivare una rete. La fiducia di questo primo gruppo è necessaria per raggiungere anche nuove persone e farle investire”.

“Abbiamo un crowdfunding in corso in cui sicuramente non raggiungeremo l’obiettivo”.

Marianne Kimmel (50) di Saint-Martin

Anche Marianne Kimmel (50) di Sint Maarten sa che una campagna non può avere successo. “Stiamo facendo crowdfunding dove sicuramente non raggiungeremo l’obiettivo”, dice. “Questo è per la Project Speak Now Foundation, che si impegna a favore delle vittime di abusi sessuali”.

Sebbene ci abbia dedicato tempo e attenzione, è difficile iniziare. “È ancora un tabù e alla gente non piace associarsi, quindi donano in modo anonimo e la storia non viene raccontata”. Kimmel sperava che la raccolta fondi avrebbe avuto successo. “È un peccato, ma siamo sempre contenti di qualsiasi piccola somma”.

READ  Coronavirus nel mondo: contagi, aggiornamenti e tutte le novità della situazione

Vuoi anche raccogliere fondi per una buona causa o per un’azienda? Questi cinque suggerimenti ti aiuteranno nel tuo percorso:

  1. Inizia con una storia chiara e autentica. Questa presentazione mostra qual è l’intenzione del progetto, cosa accadrà con il denaro e quali sono le possibili ricompense o commissioni per i tuoi investitori. Inoltre, non dimenticare di menzionare i rischi.
  2. Verificare sempre se l’importo desiderato è realizzabile entro il periodo di tempo. Calcola anche il numero minimo di persone necessarie per questo.
  3. Una comunità online e offline coinvolta è molto importante nel crowdfunding. Mobilita prima la tua rete e assicurati che tutti siano informati. Questi primi investimenti e le eventuali donazioni ispirano fiducia negli altri.
  4. Usa i social media per attirare l’attenzione sulla tua campagna di immagini e storie.
  5. Porta con te le persone che supportano la tua campagna. Ad esempio, raccontandoci i tuoi progressi. È così che li tieni impegnati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.