Il Festival della Liberazione di Groningen ha ricevuto un centinaio di e-mail minacciose: “Una banda di fascisti”

Il Festival della Liberazione di Groningen ha ricevuto un centinaio di e-mail minacciose: “Una banda di fascisti”

“Queste persone dovrebbero vergognarsi di se stesse”, ha detto il direttore del festival Ebel Jan van Dijk Giornale del Nord† Ha ricevuto molte critiche per la nuova quota di iscrizione. “Incredibile. Testi come ‘Bunch of Fascists’ e ‘Spero che tu cada a pezzi’ e ‘Non dovresti mai produrre un altro festival’.”

L’organizzazione di Groningen aveva precedentemente annunciato di sentirsi obbligata ad addebitare una quota di iscrizione. Più festival di liberazione dovrebbero affrontare problemi finanziari.

I Ministeri della Salute, del Welfare e dello Sport (VWS) e dell’Interno discuteranno presto di queste questioni finanziarie con il Comitato Nazionale il 4 e 5 maggio. Una data non è stata ancora annunciata.

Lo afferma un portavoce del segretario di Stato Maarten van Ooijen (VWS), il cui dipartimento riferisce al Comitato nazionale. Il ministero non sovvenziona le feste di liberazione, ha affermato il portavoce. Il Comitato riceve un contributo di mantenimento dal Ministero della Salute, del Welfare e dello Sport. Il ministero vuole sapere dove si trovano i problemi e pensare a possibili soluzioni.

Al festival di Groningen, la gente non sembrava preoccuparsi del prezzo d’ingresso di oggi. “Cinque euro? Assolutamente bene”, dice un visitatore. Guarda il video qui sotto:

READ  Questo camion dei pompieri spegne le auto elettriche in modo spettacolare | auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *