Il governo interviene contro le agenzie di opposizione WOZ

Il governo interviene contro le agenzie di opposizione WOZ

Vista sulla strada di Haarlem

Notizie ONS

Le agenzie che impugnano la decisione WOZ con il Comune per i proprietari dovranno affrontare regole più severe. In questo modo il ministero delle Finanze vuole frenare le imprese costose per i comuni. Lo conferma un portavoce del ministero in risposta a quanto riferito da Notizie RTL.

Questa settimana i comuni hanno già invitato i cittadini a non utilizzare un’agenzia commerciale se vogliono opporsi alla decisione WOZ. Se tale agenzia vince la causa, il comune deve pagare le cosiddette spese processuali. Questi costi variano a seconda dei casi, da poche centinaia a diverse migliaia di euro. I comuni non devono pagare queste spese legali se le persone si oppongono, senza coinvolgere un’agenzia.

Il portavoce del ministero afferma che molti cittadini non sanno che le società commerciali guadagnano molti soldi dal servizio che forniscono. “Negli ultimi anni il numero dei procedimenti di opposizione e di ricorso è aumentato enormemente grazie a questa attività. Di conseguenza sono aumentate enormemente anche le spese procedurali da rimborsare”.

Secondo il ministero, le aziende guadagnano in media circa 600 euro per cassa vinta. Tale importo è ancora più elevato in caso di successivo contenzioso.

E questo mentre le aziende hanno poco lavoro da fare con le applicazioni. I cittadini devono compilare da soli il modulo di opposizione, che viene inviato direttamente al comune. Poiché i costi legali aumentano con il protrarsi del contenzioso, è vantaggioso per le aziende richiedere un’udienza come standard. Di conseguenza, i comuni sono sovraccarichi di lavoro aggiuntivo, mentre il risultato è spesso lo stesso.

READ  Raspberry Pi Foundation rimuove l'utente predefinito "Pi" dal sistema operativo Raspberry Pi - Informatica - Notizie

“Oltre a fare soldi sulle spalle delle persone, mette anche una crescente pressione sull’attuazione delle leggi fiscali e sulla magistratura. I soldi dalla comunità fluiscono verso i partiti commerciali”, ha detto il portavoce.

Indirizzo modello di entrate

Il Segretario di Stato Van Rij vuole rendere meno attraente per le aziende offrire questo servizio con una serie di misure. In primo luogo, a causa di una modifica della legge, l’indennizzo sarà ora versato direttamente al cittadino e non al commerciante. “Costringe le aziende a coinvolgere maggiormente il contribuente nel processo di appello e obiezione”.

Saranno inoltre ridotte le spese legali per le imprese. Di conseguenza, la remunerazione sarebbe più proporzionale al lavoro svolto dalle aziende e il modello di reddito diventerebbe meno attraente.

Il ministero sta valutando se siano necessarie ulteriori misure.

“I Comuni non prendono sul serio i cittadini”

All’inizio di questa settimana, Dirk-Jan Wolfert, proprietario di una tale società di opposizione, ha risposto alle preoccupazioni dei comuni. Ha detto che i partiti commerciali sono sorti perché i comuni “non prendono sul serio i loro cittadini”. “Solo se i comuni non hanno stimato correttamente e il WOZ deve essere ridotto devono pagare un indennizzo. Se i comuni fanno bene il loro lavoro, le agenzie non hanno nulla da guadagnare”.

Secondo lui, il vantaggio delle società di consulenza è che hanno specialisti. “Sanno esattamente come presentare un’obiezione.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *