Il James Webb Telescope scopre reazioni chimiche nell’atmosfera di un esopianeta | Tecnologia

Gli astronomi hanno puntato il nuovissimo telescopio James Webb su un pianeta extrasolare a 700 anni luce dalla Terra. Il telescopio ha rilevato reazioni chimiche nell’atmosfera dell’esopianeta, riferisce l’Organizzazione spaziale europea ESA.

L’esopianeta studiato si chiama WASP-39b ed è stato scoperto nel 2011 grazie al progetto WASP. Questo è un programma di ricerca per trovare pianeti attorno ad altre stelle. L’esopianeta è un gigante gassoso del peso di Saturno e delle dimensioni di Giove.

WASP-39b è molto vicino alla sua stella. L’orbita è di soli quattro giorni. A causa della breve distanza dalla sua stella, fa estremamente caldo sul pianeta. La temperatura nell’atmosfera supera i 900 gradi. In precedenza, il James Webb Telescope lo ha già rivelato nell’atmosfera dell’esopianeta è presente anidride carbonica.

Gli scienziati sospettavano già che le reazioni chimiche stessero avvenendo nell’atmosfera sotto l’influenza dell’energia della stella. Lo ha confermato il James Webb Telescope.

Il telescopio ha aspettato che il pianeta passasse davanti alla sua stella vista dalla Terra. La stella quindi illumina l’atmosfera del pianeta. Con speciali strumenti di misura, il James Webb Telescope è stato in grado di effettuare misurazioni della luce. Utilizzando queste misurazioni della luce, Webb è stato in grado di determinare la composizione chimica dell’atmosfera.

Nell’atmosfera di WAPS-39b sono stati trovati tutti i tipi di sostanze chimiche che possono essere create solo dall’energia e dalla luce emesse dalla stella. “Questa è la prima volta che vediamo prove concrete della fotochimica, che sono reazioni chimiche causate dalla luce stellare ad alta energia sugli esopianeti”, ha detto Shang-Min Tsai, astronomo dell’Università di Oxford.

READ  Previsioni meteo, sensazionale ondata di caldo in Africa il prossimo fine settimana: il 2021 inizia con un evento meteorologico senza precedenti

Secondo Tsai, le immagini e le misurazioni del James Webb Telescope sono promettenti. Secondo il ricercatore, il telescopio aumenterà ulteriormente la nostra conoscenza degli esopianeti e della loro atmosfera.

Il James Webb Telescope è il telescopio spaziale più potente di sempre e da luglio scansiona l’universo. Negli ultimi mesi, ciò ha già portato a molte immagini uniche prese dallo spazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.