Il padre ginecologo ha mutilato schiavi e immigrati

Il padre ginecologo ha mutilato schiavi e immigrati

Sebbene Sims sia conosciuto come il primo ginecologo in termini moderni, i medici nell’antichità sapevano già che le donne potevano avere malattie specifiche.

Ma queste condizioni hanno ricevuto poca attenzione fino a quando Sims non si è concentrato sulle donne nel 19° secolo.

Il suo lavoro pionieristico ha portato ricchezza e fama a Sims in campo medico, ma la sua reputazione è stata presto offuscata. Ben nominato.

I proprietari di schiavi fornivano donne

Sims aveva acquisito la sua conoscenza eseguendo operazioni dolorose e sanguinose su schiavi neri, senza consenso o anestesia.

Le donne venivano fornite dai proprietari di schiavi che volevano mantenere fertili i loro schiavi. Sims credeva che i neri fossero inferiori e provassero rapidamente le tecniche sulle donne, costringendole anche a lavorare per lui mentre le sperimentava.

Quando trasferì il suo studio a New York dopo la guerra civile americana, non poté più ottenere schiave, poiché la schiavitù era stata abolita.

Quindi stava cercando un nuovo gruppo di popolazione da “aiutare”: gli immigrati irlandesi. Nemmeno a lui piacevano molto e ricevevano lo stesso duro trattamento delle schiave.

Sims era già stato criticato ai suoi tempi, ma il primo colpo arrivò nel 1976, quando lo storico GJ Barker-Benfield pubblicò un libro in cui criticava “l’approccio estremamente attivo e avventuroso di Sims alla chirurgia genitale femminile”.

Da allora ne sono venute alla luce sempre di più e diverse statue di Sims sono state rimosse dalle città americane, tra cui Central Park a New York.

READ  Ricerca: condividi queste cose "sporche" con le persone con cui vivi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *