Il veterano del VVD Blok diventa coordinatore nazionale delle sanzioni contro la Russia |  Interno

Il veterano del VVD Blok diventa coordinatore nazionale delle sanzioni contro la Russia | Interno

Venerdì scorso, il ministro Wopke Hoekstra (Affari esteri) ha annunciato l’arrivo di un coordinatore nazionale. È arrivato il giorno dopo che Hoekstra è stata oggetto di pesanti critiche alla Camera dei rappresentanti per l’attuazione delle sanzioni. Hoekstra non ha potuto dire esattamente cosa sia successo per garantire che i russi nell’elenco delle sanzioni venissero affrontati.

“Davvero imbarazzante”, ha detto il frontman dei GL Jesse Klaver. Secondo il parlamentare Pieter Omtzigt, i Paesi Bassi avevano già concesso agli oligarchi russi più di un mese per trasferire i loro beni e proprietà fuori dai Paesi Bassi. “Non so se il governo si rende conto di quanto sia grave”, ha detto Omtzigt.

Il primo ministro Mark Rutte ha affermato venerdì che i Paesi Bassi “non stanno andando molto peggio” di Francia o Belgio, ma che il coordinatore nazionale è stato nominato perché “vogliamo essere sicuri di non perdere nulla”. Otto ministeri nei Paesi Bassi sono coinvolti nelle sanzioni. Sebbene Hoekstra sia un “ministro coordinatore”, ha deciso di nominare lui stesso un coordinatore.

‘grande peso’

Hoekstra ha parlato di “qualcuno con molto potere” venerdì. Aveva già in mente la persona in quel momento, ma voleva aspettare fino a lunedì per annunciarne il nome. “Ogni volta che c’è un problema, il coordinatore deve assicurarsi che venga trovata una soluzione il più rapidamente possibile”, ha affermato Hoekstra. “Non vuoi perdere un giorno.”

Blok è stato ministro nei gabinetti Rutte per quasi dieci anni. Ha iniziato nel 2012 come ministro dell’edilizia abitativa. Nel 2017 è stato Ministro della Sicurezza e della Giustizia, per diventare Ministro degli Affari Esteri un anno dopo. Nel 2021 diventa Ministro dell’Economia e del Clima. Ha regolarmente sostituito i ministri uscenti. Blok conosce la maggior parte dei ministeri come il palmo della sua mano. Degli otto ministeri ora coinvolti nelle sanzioni contro la Russia, Blok guidava non meno di quattro.

READ  i bonus forniti e come ottenerli

saldi bancari

Venerdì, non tutti erano entusiasti dell’arrivo di un coordinatore delle sanzioni. “Avevamo già un gruppo di lavoro, comitati e una task force”, ha twittato Omtzigt venerdì, “quindi ne fa parte!”

Fino a giovedì scorso, 516 milioni di euro di saldi bancari russi nei Paesi Bassi erano stati congelati. Ma gli immobili russi, come case, yacht e dipinti, devono ancora essere sequestrati. Servizi come il catasto e altre autorità devono essere coinvolti.

Ascolta anche Aggiornamento Ucraina come i Paesi Bassia rinunciante con sanzioni contro la Russia:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *