“In Italia mezzo milione di persone vaccinate in un giorno”: l’annuncio di Speranza- Corriere.it

Per la prima volta da allora campagna anti Covid, L’Italia ha varcato la fatidica soglia del mezzo milione di vaccinazioni in un giorno. Lo ha confermato questa mattina il ministro della Salute Roberto Speranza con un post su Facebook: “Ieri in Italia sono state somministrate più di 500.000 dosi di vaccino. Grazie agli uomini e alle donne del Servizio Sanitario Nazionale ea tutte le istituzioni per il grande lavoro di squadra. Il vaccino è la vera via d’uscita da questi mesi difficili ”, ha confermato il capo del dipartimento. fornire formulato giovedì sera dall’assessore Francesco Figliuolo.

Un fatto da consolidare

Dati ufficiali forniti dal Ministero della Salute relativi al 29 aprile, infatti è poco meno di mezzo milione (497.993, per la precisione) ma attende di essere consolidata. Certo, la campagna di vaccinazione ha subito una spinta: mercoledì sono state somministrate 397.000 dosi, il giorno prima di 365000. Si tratta ora di vedere se si manterrà il ritmo per raggiungere l’obiettivo prefissato da Figliuolo del Il 60% degli italiani si è vaccinato a fine luglio. Con lo sforzo compiuto ad aprile, l’Italia ha vaccinato quasi un quarto della popolazione totale con almeno una dose (il dato esatto è 24,8).


Girato in tutta Europa

Mia la svolta sembra essere arrivata in Europa. Ieri, il ministro della Salute tedesco Jens Spahn ha annunciato che il Germania ha rotto il “muro” di un milione di vaccinati in un giorno (1,1 milioni per essere precisi). Anche qui Spagna ha pubblicato un giorno record con più di 460.000 dosi. Il motivo sta nel cambio di passo che abbiamo visto in questi giorni nell’offerta delle aziende farmaceutiche. Nei frigoriferi in Italia si contano oggi circa 5,5 milioni di dosi. Con i 2 milioni di dosi di AstraZeneca e Moderna e Johnson & Johnson mezzo milione in 48 ore e distribuiti nelle regioni, l’obiettivo di 500.000 dosi al giorno è a portata di mano. Specialmente da quando Per maggio sono previsti 15 milioni di vaccini – forse 17 secondo il commissario Francesco Figliuolo (contro i 9 di aprile) – ea giugno fino a 31 milioni, più di un milione al giorno in media.

READ  Richiesta bonus 800 euro per atleti: istruzioni per l'accredito

La “diffusione” con la Germania (anche sui vaccini)

Nonostante tutto questo, L’Italia resta in coda tra i maggiori paesi europei per la percentuale di adulti che hanno ricevuto almeno una dose. Secondo il rapporto settimanale dell’ECDC (Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie), aggiornato il 25 aprile, l’Italia ha iniettato almeno una dose di vaccino al 24,8% della popolazione adulta, dal 28,1% in Germania, al 26,7% in Francia, 27,6% in Spagna e 24,9% in Polonia. Il ritmo della vaccinazione nel nostro paese è leggermente aumentato rispetto alla settimana precedente (rispetto all’ultimo rapporto, il 3,5% della popolazione adulta era vaccinata, rispetto al 3,2% della settimana precedente), ma altri grandi paesi dell’UE hanno accelerato ulteriormente. il “Diffondere il vaccino” rispetto alla Germania, ovvero la differenza tra le quote della popolazione adulta che ha ricevuto almeno una dose del vaccino, aumenta a 3,3 punti percentuali, contro i 2,4 punti di 7 giorni fa.

30 aprile 2021 (modificato il 30 aprile 2021 | 10:41)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *