In Italia si profila una nuova crisi politica

“Oggi io e molti altri colleghi lasciamo il Movimento 5 stelle. Lasciamo quello che domani non sarà più il più grande potere in parlamento”, ha detto Di Maio, 35 anni. La partenza del ministro degli Esteri del partito segue i disaccordi con l’ex primo ministro e attuale presidente del Movimento Cinque Stelle Giuseppe Conte sulla fornitura di armi all’Ucraina invasa dalla Russia.

Il ministro degli Esteri ha accusato Conte e altri membri del partito di indebolire la posizione dell’Italia opponendosi alla fornitura di armi a Kiev, cosa che il governo del premier apartitico Mario Draghi sta spingendo. Ma anche prima i due politici erano in disaccordo tra loro.

Di Maio – che lui stesso ha guidato il Movimento Cinque Stelle dal 2017 al 2020 – lancia ora un nuovo partito politico chiamato “Insieme per il futuro”. Secondo i media locali, 60 parlamentari del Movimento Cinque Stelle si sono già impegnati ad aderire.

Il Movimento Cinque Stelle è il più grande partito al parlamento italiano dalle elezioni legislative del 2018. Ha recentemente perso alle elezioni comunali. Non è ancora chiaro se la decisione di Di Maio abbia conseguenze anche per il governo del premier Draghi.

READ  Maradona, Laura Pausini: "Altre notizie da donne maltrattate". Mannoia: "Basta con le polemiche volgari"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.