INVERNO IN CRISI! Il TREND dei PROSSIMI GIORNI è davvero allarmante ”ILMETEO.it

Le previsioni del tempo per i prossimi giorniL’inverno è in crisi! Nei giorni scorsi, le dolci correnti oceaniche spinte da una vasta e profonda circolazione ciclonica attualmente localizzata nel cuore dell’Oceano Atlantico settentrionale, hanno da un lato provocato il passaggio di molti disturbi, ma allo stesso tempo anche un generale aumento di Temperatura. Comunque, quest’ultima parte di dicembre assume ora connotazioni più autunnali o addirittura quasi primaverili per alcune regioni del Sud dove oltre ai deboli venti di Libeccio e Scirocco si sono aggiunte condizioni previsioni del tempo a volte meglio.

Ora, però, la situazione peggiorerà ulteriormente per la stagione fredda poiché il flusso mite e perturbato dell’Atlantico sposterà il suo raggio d’azione più a nord del nostro Paese e allo stesso tempo dalle latitudini più meridionali qui gonfierà ilsballo africano che non solo aiuterà ad allontanare le colonne di mercurio dai valori normali del periodo, ma porterà anche molta stabilità atmosferica. Quindi buone notizie per chi ama il sole e le giornate di sole, cattive notizie per chi ama Inverno e soprattutto per chi fa dell’inverno una ragione di vita. Ci riferiamo ovviamente ai tour operator di montagna che attendono con ansia il ritorno dell’elemento fondamentale di questa stagione. Il Nome!
Inutile quindi negare che i prossimi giorni saranno davvero allarmanti in questo senso. L’arrivo delle alte pressioni è infatti già previsto per le prossime 24 ore e giorni di giovedì 30 e venerdì 31 ne saranno già la chiara testimonianza come previsioni del tempo tornerà stabile su gran parte del Paese e se tutto sarà confermato lo sarà almeno fino al 2-3 gennaio.

READ  Sta arrivando Leonard, COMETA DI NATALE, forse sarà visibile anche ad occhio nudo. Quando e dove guardare "3B Meteo"

Tuttavia, in questo periodo dell’anno, l’alta pressione non solo porta bel tempo, ma è spesso responsabile della formazione di nebbie e di Nubi basse che rispedirà protagonisti soprattutto nelle pianure del Nord, in certi angoli interni del Centro e talvolta fino alle coste del Tirreno e dell’Adriatico. In queste zone difficilmente noterete la presenza di anticicloni perché rimarrà alto il rischio di trascorrere gran parte della giornata sotto il segno del tempo. Grigio e anche di più rigido.

È solo dopo il 3-4 gennaio che l’andamento climatico sembra confermare un ritorno a condizioni più adatte al periodo con un brusco calo delle temperature e qualche sorpresa bianca a cavallo dell’Epifania. Maggiori dettagli a riguardo COLLEGAMENTO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *