Italia e Libia intensificano la lotta al traffico di migranti

Italia e Libia intensificano la lotta al traffico di migranti

ROMA (ANP/DPA) – Italia e Libia hanno concordato un approccio ancora più rigoroso al passaggio indesiderato di migranti nel Mediterraneo. Lo ha detto sabato il premier italiano Giorgia Meloni durante una visita a Tripoli. “Il numero di migranti illegali è ancora troppo alto”, ha detto la politica di estrema destra dopo il suo incontro con il primo ministro libico Abdulhamid Dbeibah. “Crediamo di poter fare di più qui e dovremmo fare di più”.

L’Italia vuole quindi dotare la guardia costiera libica con i soldi dell’Unione Europea di cinque motoscafi. Il ministro degli Esteri Antonio Tajani ha firmato una lettera di intenti in tal senso. La Meloni ha sottolineato che questo materiale da consegnare servirà per aiutare migranti e rifugiati in difficoltà. Molti di loro cercano di raggiungere l’Europa dal Nord Africa su navi spesso traballanti o difettose.

Tuttavia, le organizzazioni umanitarie internazionali accusano la Libia di non aiutare i profughi, ma di raccoglierli contro la loro volontà e riportarli a terra. Tuttavia, lì non ci sarebbero campi di accoglienza sicuri, quindi i migranti cadrebbero ancora una volta nelle mani dei trafficanti e sarebbero maltrattati.


READ  orari più lunghi e ristoranti attivi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *