Kuipers vuole un QR europeo nella cassetta degli attrezzi, sfiducia alla Camera | Interno

“È impossibile prevedere come si svilupperà ulteriormente l’epidemia, quindi sono d’accordo con l’estensione del DCC”, ha detto Kuipers mercoledì durante un dibattito sul pass corona. La soleggiata situazione della corona in cui ci troviamo attualmente ha poco a che fare con questo, secondo il ministro. “Questo è un quadro tecnico, non la sua applicazione. Vogliamo continuare ad avere questo quadro, anche quando la situazione nazionale non lo richiede. Una “foresta di regole” minaccia se i paesi iniziano a lavorare con i propri certificati, se il certificato corona europeo non viene esteso, secondo Kuipers.

Ma gran parte della Camera si chiede perché il pass sia ancora necessario e teme che non ce ne libereremo mai. “Internamente, abbiamo abolito il corona pass”, afferma il deputato SP Hijink. “Ma in Europa il governo sta andando in un’altra direzione. Se i paesi accettano che sia accettabile la circolazione di questa variante, perché è necessario un certificato corona per entrare nei paesi? »

“Il più breve possibile”

“La promessa è sempre stata: tutte le misure della corona durano il più breve possibile”, afferma Stoffer, membro dell’SGP. Si chiede quanto sia efficace la misura, ora che le infezioni stanno salendo alle stelle, ma i ricoveri in ospedale e in terapia intensiva rimangono relativamente bassi.

“E’ una restrizione alla libera circolazione, uno dei fondamenti dell’Ue”, denuncia il deputato Omtzigt. “È consentito chiudere temporaneamente il confine in caso di emergenza, ma se questa emergenza non viene definita, metà dei Paesi Bassi non potrà viaggiare quest’estate”. Vuole che il gabinetto in Europa si allei con paesi che la pensano allo stesso modo come Svezia e Irlanda per silurare per sempre l’estensione del pass corona. Lo vuole anche il PVV. “Il gabinetto ribalta l’argomento e afferma che il DCC facilita i viaggi gratuiti, mentre lo limita”, ha affermato il deputato Maeijer.

READ  Il mercato azionario russo riapre parzialmente con rigide restrizioni

I partiti della coalizione VVD e D66 si esprimono apertamente a favore del QR europeo. “Quando splende il sole, devi riparare il tetto. È così che vedo l’estensione della prova corona “, afferma il deputato VVD Thielen. Il collega D66 Paulusma sostiene che il pass corona rende possibile il viaggio gratuito, invece di limitarlo.

Autunno e inverno

Meno entusiasta il Cda: “Il quadro tecnico deve restare nell’armadio”, stima il deputato Van den Berg. “Ma il diavolo è in coda: quando verrà applicato?” Inoltre, CU non è un fan. “Dobbiamo mantenerlo nell’aria il più breve possibile”, afferma MP Bikker. “Ma capisco che c’è paura di ciò che accadrà, in autunno e in inverno”.

Diversi partiti, il CDA in primis, vogliono che i giovani siano esclusi dal corona pass obbligatorio. Sebbene l’Health Council abbia consigliato che non è richiesto un richiamo per la fascia di età 12-18, richiede loro di prendere un richiamo se vogliono viaggiare. Kuipers promette di fare uno sforzo a Bruxelles per organizzare una posizione eccezionale per i giovani, ma afferma anche che altri paesi stessi determinano i requisiti nel loro paese. “Ci sono consigli sanitari in altri paesi che hanno indicato che ciò è necessario anche per questo gruppo. Sarà un argomento di discussione”, ha detto Kuipers.

Tuttavia, il gabinetto sta valutando la possibilità di rimuovere il corona pass come requisito di ammissione per le persone che desiderano entrare nei Paesi Bassi. Chiederà consiglio all’Outbreak Management Team (OMT) la prossima settimana. Verrà quindi presa una nuova decisione anche sull’estensione delle misure corona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.