La Germania ha cambiato le regole per la somministrazione del vaccino AstraZeneca

Martedì, Germania ha cambiato le regole per la somministrazione del vaccino contro il coronavirus AstraZeneca a seguito di nuovi casi di problemi circolatori (trombosi) riscontrati in alcune persone vaccinate di recente. Da mercoledì, il vaccino AstraZeneca sarà somministrato solo a persone di età superiore ai 60 anni, mentre le persone di età inferiore ai 60 anni possono essere vaccinate solo assumendosi il rischio e dopo un’attenta valutazione della loro situazione clinica e dei rischi associati al vaccino.

La decisione è stata presa dal governo e dai ministri della sanità di tutti gli stati federali dopo che il Comitato permanente sui vaccini (STIKO) ha modificato le sue raccomandazioni sull’uso dei vaccini. A sua volta, la Commissione ha rilasciato le nuove raccomandazioni dopo che il Paul-Ehrlich-Institut, l’agenzia governativa responsabile per la sicurezza dei farmaci, ha identificato nuovi casi di una rara forma di trombosi nei pazienti persone che avevano ricevuto il vaccino: AstraZeneca. Nuovi casi di trombosi, Scritto Spiegel, colpiscono 31 dei 2,7 milioni di persone stimati in Germania che hanno ricevuto il vaccino AstraZeneca e la maggior parte di loro si è verificata in persone di età inferiore ai 60 anni.

La somministrazione del vaccino AstraZeneca era già stata sospesa in Europa all’inizio di marzo dopo la scoperta di alcuni casi di trombosi nelle persone che avevano ricevuto il vaccino. Il dosaggio è stato quindi ripreso dopo che l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha confermato la sicurezza del vaccino, spiegandolo non hanno trovato un nesso di causalità tra i casi di trombosi in generale e l’uso del vaccino AstraZeneca.

READ  Conto corrente, sospesi prelievi bancomat: ecco cosa accadrà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *