La Germania scatenata umilia la Danimarca in squat agli Europei |  ADESSO

La Germania scatenata umilia la Danimarca in squat agli Europei | ADESSO

La Germania ha iniziato venerdì il Campionato Europeo in Inghilterra con una netta vittoria sulla Danimarca. La squadra dell’allenatore della nazionale Martina Voss-Tecklenburg ha superato i danesi vincendo 4-0 al Brentford Community Stadium.

La Danimarca, seconda classificata d’Europa, e la Germania, otto volte campione d’Europa, avrebbero dovuto pareggiare nel girone B, ma non è successo. A metà gara, la Germania era in vantaggio per 1-0 con un gol al 20′ della stella Lina Magull, ma date le probabilità il vantaggio avrebbe potuto essere molto più grande.

Dopo la pausa, la Germania ha ripreso le distanze. Grazie ai successi di Lea Schüller (57° minuto), Lena Lattwein (78° minuto) e Alexandra Popp (86° minuto), la squadra è andata sul 4-0. La Danimarca non ha offerto quasi nulla in cambio e ha concluso la partita con dieci giocatori. La sostituta Kathrine Kühl ha ricevuto il suo secondo cartellino giallo e rosso al quinto minuto dei tempi supplementari.

La grande vittoria porta la Germania in vantaggio dopo un turno nel Gruppo B, anche se la Spagna ha fatto colpo anche a Milton Keys all’inizio della giornata battendo la Finlandia 4-1. Martedì la Germania affronterà la Spagna e il vincitore sembra già certo di una vittoria nel girone.

Classifica girone B

  • 1. Germania 1-3 (+4)
  • 2. Spagna 1-3 (+3)
  • 3. Finlandia 1-0 (-3)
  • 4. Danimarca 1-0 (-4)

Lena Lattwein fa 3-0.


Lena Lattwein fa 3-0.

Lena Lattwein fa 3-0.

Foto: Getty Images

La Germania ha già raggiunto la traversa due volte nella fase di apertura

Cinque anni fa, ai Campionati Europei in Olanda, la Danimarca è stata responsabile dell’eliminazione della Germania dal Campionato Europeo, ma venerdì sera a Brentford le cose si sono ribaltate. In effetti, la squadra di Martina Voss-Tecklenburg, Ct della nazionale, era suprema e avrebbe potuto vincere con numeri molto maggiori.

READ  Barone, il Viola Park strapieno per lultimo saluto. Juve, Ferrero e Giuntoli - Hamelin Prog

La Germania ha già colpito l’alluminio due volte nella fase iniziale. Al decimo minuto un tiro dalla distanza di Flicitas Rauch dalla traversa è rimbalzato sulla porta, dopodiché Sara Däbritz avrebbe dovuto segnare sulla ribattuta. Il centrocampista ha girato a lato. Tre minuti dopo, è ancora Rauch a colpire la traversa.

Abbiamo dovuto aspettare il primo gol e dopo venti minuti è stato colpito. Magull ha intercettato la palla dopo aver armeggiato alle spalle della Danimarca e aver colpito forte nell’angolo piccolo (1-0).

La Germania esulta dopo l’1-0 di Lina Magul.


La Germania esulta dopo l'1-0 di Lina Magul.

La Germania esulta dopo l’1-0 di Lina Magul.

Foto: PAPÀ

Magull assiste 2-0

Presto seguirono altre occasioni, ma il passaggio del 2-0 cadde al 57′. Questa volta Magull è stato il dichiarante da calcio d’angolo e Schüller ha colpito di testa (2-0).

La Germania, con a un certo punto non meno di nove giocatori campioni nazionali del VfL Wolfsburg in formazione, ha continuato a cercare di più in seguito. Un calcio di punizione al 78′ sembrava essere stato respinto dalla Danimarca, ma la Germania ha reagito e il sostituto Lattwein ha eccelso.

Il sostituto accetta e manda forte la palla nell’angolino (3-0). Con Popp, un altro sostituto ha segnato (4-0), rendendo ancora più difficile la finale per la Danimarca. A peggiorare le cose, la sostituta Kühl ha ricevuto il suo secondo cartellino giallo nei minuti di recupero e quindi rosso.

Gioia alla fine con la Germania.


Gioia alla fine con la Germania.

Gioia alla fine con la Germania.

Foto: Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *